Sport | Serie A2

Udine perde per un punto e dice addio ai play-off

Un finale che fa rimanere l'amaro in bocca per il vantaggio di +11 che i bianconeri non sono riusciti a mantenere dopo un sontuoso terzo quarto

Udine perde per un punto e dice addio ai play-off
Udine perde per un punto e dice addio ai play-off (Diario)

UDINE - La Gsa esce sconfitta, di un solo maledetto punto, da gara 4 e termina i playoff, battuta da una Novipiù Casale mai doma, per 74 a 75.  Un finale che fa rimanere l'amaro in bocca per il vantaggio di +11 che i bianconeri non sono riusciti a mantenere dopo un sontuoso terzo quarto (parziale di 30 a 15) e per una sanguinosa fischiata arbitrale che, sul +1 per Casale, ha tolto un rimbalzo offensivo a Caupain per una presunta invasione sul tiro libero sbagliato dallo stesso giocatore. I piemontesi si sono dimostrati squadra solida in difesa e mortifera nel tiro da tre punti: il 13/28 (46%) di Denegri (4/4) e compagni ha avuto un peso specifico enorme nell'economia del match, ma gli ospiti sono riusciti nel frangente anche a strappare una supremazia a rimbalzo piuttosto insperata (45 a 37 il computo finale). Deludenti al tiro Pinton (1/9) e Benevelli (0/3), Udine ha macinato gioco e punti con il trio Dykes – Caupain – Raspino, mentre sotto canestro, a parte un buon Diop, non ha avuto, a parte alcuni frangenti, i consueti apporti di Mortellaro e Pellegrino.

Anche gara 4, come tutte le altre gare della serie, eccezion fatta per gara 2, è stata decisa negli ultimi minuti di partita. I primi due quarti hanno visto Casale rimanere quasi sempre in vantaggio, con un apporto importante dell'ala-pivot Martinoni autore di 13 punti nei primi 20 minuti, con Udine costretta ad inseguire sul -4 (35-39) a metà partita. Nella terza frazione gli uomini di Lardo sembrano mettere le mani sul match sull'asse Raspino - Caupin, il primo abile a rubare un paio di palloni in difesa e a convertirli in canestri in contropiede, il secondo a realizzare con buona continuità dalla distanza e a dispensare assist al bacio per i compagni. Il +11 ad inizio ultimo quarto non tutela, però, la Gsa dal ritorno di Casale che piazza subito tre triple (una con Denegri e due con Sanders) e porta il match ad un altro finale punto a punto. A 40» dalla fine segna Tommasini un canestro dal cuore dell'aria che dà il +2 agli ospiti (73-75), dall'altra parte Caupain subisce fallo, ma mette solo un tiro libero, sul secondo si fionda ed arpiona il rimbalzo che gli viene però negato dagli arbitri per una presunta infrazione. Le emozioni non finiscono: Casale perde palla con Blizzard su pressione di Dykes e Pinton, ma la bomba conclusiva di Raspino viene respinta dal canestro e con essa le speranze di prosecuzione dei playoff della Gsa.

Al termine del match, il presidente Pedone ha così commentato davanti ai tifosi udinesi: «In questa stagione ci siamo tolte tante soddisfazioni, abbiamo vinto due derby, siamo arrivati quarti in campionato. Ci spiace essere usciti in questa maniera, sotto di solo 1 punto e con quel fischiaccio arbitrale, anche se magari Casale avrebbe vinto lo stesso. Dobbiamo guardare avanti e vedere quello che di buono è stato fatto, a livello di società, di squadra e di pubblico che ci ha dato il 93% di occupazione del palasport. Ora ci butteremo a costruire la nuova squadra sulle basi di quanto di buono è stato fatto con questa».

G.S.A. Udine - Novipiù Casale Monferrato 74-75 (19-25, 35-39, 65-54)
G.S.A. Udine: Troy Caupain 19 (3/7, 4/7), Kyndall Dykes 16 (5/13, 1/2), Tommaso Raspino 14 (4/6, 2/3), Ousmane Diop 8 (3/6, 0/2), Francesco Pellegrino 7 (3/4, 0/0), Chris Mortellaro 6 (3/4, 0/1), Mauro Pinton 3 (0/3, 1/6), Franko Bushati 1 (0/0, 0/2), Andrea Benevelli 0 (0/1, 0/2), Michele Ferrari 0 (0/0, 0/0), Vittorio Nobile 0 (0/0, 0/1), Raphael Chiti n.e.. All. Lardo.
Novipiù Casale Monferrato: Niccolò Martinoni 20 (5/11, 2/5), jamarr Sanders 12 (2/8, 2/4), Davide Denegri 12 (0/5, 4/4), Giovanni Tomassini 11 (5/7, 0/1), Brett alan Blizzard 9 (0/1, 3/7), Luca Severini 5 (1/3, 1/4), Simone Bellan 3 (0/1, 1/1), Aleksandar Marcius 3 (1/1, 0/0), Riccardo Cattapan 0 (0/1, 0/0), Fabio Valentini 0 (0/0, 0/2), Alberto Ielmini n.e.. All. Ramondino.