21 novembre 2018
Aggiornato 16:00

Progettazione europea: numeri in crescita per Friuli Innovazione

Nel 2017 scritti 21 nuovi progetti per un valore di oltre 27 milioni di euro e tasso di successo pari al 40%
Progettazione europea: numeri in crescita per Friuli Innovazione
Progettazione europea: numeri in crescita per Friuli Innovazione (Friuli Innovazione)

UDINE – Ventuno progetti presentati, per un valore complessivo di oltre 27 milioni di euro, dei quali 8 già approvati (4 regionali e 4 europei), pari ad un valore di circa 4,5 milioni di euro, con un tasso di successo ad oggi di quasi il 40%. Sono questi i numeri che caratterizzano i risultati più che positivi di Friuli Innovazione nell’ambito della progettazione, sia europea, sia nazionale.

OTTIMA PERFORMANCE dunque, che si inserisce in una scia positiva anche per quanto riguarda le partnership internazionali portate avanti dall’acceleratore digitale friulano: i progetti presentati sono stati infatti realizzati con 83 istituzioni provenienti da 23 paesi europei. Di questi, 64 sono partner nuovi, a conferma del notevole investimento in termini di nuove relazioni per instaurare collaborazioni proficue ed allargare così la rete dei contatti e delle opportunità.

PER AVERE UNA VISIONE COMPLESSIVA DEL NETWORK creato da Friuli Innovazione grazie al proprio impegno in progettualità cofinanziate dall’UE si consideri che dal 2004 ad oggi Friuli Innovazione ha presentato progetti con oltre 200 partner situati in 32 Paesi. «Grazie ai fondi europei che portiamo a casa vincendo bandi competitivi– dichiara il Presidente di Friuli Innovazione Germano Scarpa -  siamo in grado di mettere a disposizione del nostro territorio servizi innovativi senza alcun onere per i beneficiari – prevalentemente imprese o aspiranti imprenditori -, nell’ambito di un circolo virtuoso che contraddistingue da sempre tutte le attività di Friuli Innovazione».

FRA TUTTI I PROGETTI AVVIATI da Friuli Innovazione l’anno scorso, tre assumono particolare rilievo in termini di potenziale ricaduta sul territorio. Si tratta THINGS+, progetto realizzato nell’area dell’Europa Centrale che ha come obiettivo il miglioramento delle competenze di innovation management – ed in particolare di service innovation -  degli imprenditori locali; CAB, acceleratore d’impresa transfrontaliero per le strategie di Specializzazione Intelligente, realizzato nell’ambito di Interreg Italia-Slovenia; AIM, Advanced Manufacturing Ecosystem improvement, progetto realizzato nell’ambito di Horizon2020 che intende porre le basi di un «Regional Innovation Hub» dedicato alle tecnologie del manifatturiero avanzato, che supporterà le PMI per quanto riguarda il trasferimento tecnologico, l’adeguamento delle competenze e i nuovi modelli di business legati ai processi di Industria 4.0.