16 ottobre 2018
Aggiornato 04:00

Rieducare alla lettura, anche a questo punta ‘Friuli Storia’: ecco i finalisti

L'annuncio dei tre titoli scelti dai tecnici, è stata anche l'occasione per presentare il Premio ‘Fondazione Friuli scuole’, dedicato ai giovanissimi

UDINE - Settantanove opere candidate, per trentuno diversi editori. Sono questi i numeri della nuova edizione, la quinta, del Premio ‘Friuli Storia’: concorso nazionale di Storia contemporanea che annualmente segnala il volume che meglio riesce a coniugare originalità, rigore scientifico e potenzialità di diffusione, oltre la cerchia degli addetti ai lavori.

I FINALISTI - Alla giuria scientifica è spettato scegliere i tre finalisti (Emanuele Ertola, con ‘In terra d'Africa. Gli italiani che colonizzarono l'impero’; Marco Mondini, ‘Il Capo. La Grande Guerra del generale Luigi Cadorna’; Marco Monte, ‘La grande carestia del 1813-1817 in Friuli. L'ultima grande crisi di sussistenza del mondo occidentale’). Ora sarà la giuria dei 200 lettori (77 dei quali sono studenti delle superiori o dell’Università) decretare il vincitore che sarà proclamato il 5 ottobre, in sala Ajace, a Udine.

NUOVI LETTORI - L’età media dei ‘lettori’ è di 28 anni, molti dei quali sono studenti. Non un caso, come chiarito da Tommaso Piffer, presidente della giuria scientifica del Premio: «Uno dei nostri obiettivi è creare nuovi lettori e questo può essere fatto principalmente fra i giovani». Infatti, purtroppo, sempre più «la lettura si dà per morta. Per quella dei libri cartacei, la situazione è anche peggiore. Per ciò che riguarda i libri di storia sembra quasi di parlare di una ‘specie’ estinta». Eppure «leggere è una forma educativa senza eguali. Leggere libri di storia, poi, come farne a meno», ha puntualizzato.

‘FONDAZIONE FRIULI SCUOLE’ - Detto questo il presidente di giuria ha anche voluto precisare che «non si tratta di una ‘battaglia di retroguardia’ bensì di una ‘battaglia’ per rieducare all’utilizzo di uno strumento fondamentale» e proprio in questo contesto, quest’anno, al ‘Friuli Storia’ si affianca il Premio ‘Fondazione Friuli scuole’ organizzato, come dichiara subito il nome, dalla Fondazione e dall’Associazione Friuli Storia. Protagonisti i giovanissimi. Non è un caso dunque se in occasione della presentazione del nuovo concorso e dei finalisti di ‘Friuli Storia’, il presidente di Fondazione Friuli, Giuseppe Morandini, abbia parlato di «una giornata importante» perché come ha avuto modo di chiarire «non si tratta dell’aggiunta di un riconoscimento in un panorama già abbastanza fitto, ma di una fonte di approvvigionamento nuovo, di idee nuove, per poter indirizzare sempre meglio i lavori de Premio Friuli Storia».

IL PREMIO - Il concorso è aperto a tutti gli studenti delle scuole secondarie superiori delle province di Udine e Pordenone. Al primo classificato verrà attribuito un premio di 250 euro e un buono per l’acquisto di libri del valore di 250 euro. La giuria (dai professori Andrea Zannini, Liviana Covre e Gianfranco Ellero) potrà attribuire inoltre due buoni del valore di 250 euro ad altri due elaborati meritevoli. Il testo, tra 5 mila e 8 mila caratteri spazi inclusi, andrà inviato tramite il modulo online sul sito www.friulistoria.it entro il 30 giugno 2018.