Eventi & Cultura | Domenica 27 maggio, alle 11

'Verso un’altra realtà. La fotografia contemporanea e le altre arti': appuntamento Ai Colonos

Il percorso avrà come esito una mostra che si terrà in agosto nell’ambito di Avostanis, con la successiva pubblicazione del catalogo

'Verso un’altra realtà. La fotografia contemporanea e le altre arti': appuntamento Ai Colonos (© Ai Colonos)

VILLACACCIA - Per la rassegna Insumiàn, cantiere aperto di arte contemporanea, l’associazione culturale Colonos dà appuntamento domenica 27 maggio a esperti, fotografi, artisti e appassionati, presso l’agriturismo Ai Colonos di Villacaccia per un importante incontro aperto, che verterà sul tema «Verso un’altra realtà. La fotografia contemporanea e le altre arti». Il curatore del settore artistico Angelo Bertani dialogherà con Michele Fucich, storico della fotografia e mediatore d’arte presso il museo d’arte moderna e contemporanea Museion di Bolzano, e Mario Sillani Djerrahian, artista-fotografo e storico della fotografia.

L'INCONTRO, che è realizzato grazie al sostegno della Fondazione Friuli e con il supporto di Nonino Distillatori e Banca Popolare di Cividale, avrà inizio alle 11 e si svolgerà in concomitanza con il workshop che vede impegnati sette artisti regionali, italiani e stranieri, nella realizzazione di una ricerca fotografica collettiva intitolata «Istantanee di un’identità in trasformazione. Un paese e la sua gente», dedicato a Villacaccia. Il percorso avrà come esito una mostra che si terrà in agosto nell’ambito di Avostanis, con la successiva pubblicazione del catalogo. Saranno presenti all’incontro anche gli autori del progetto: Claudio Cescutti, Manuel Fanni Canelles, Guido Morgavi, Paola Pasquaretta, Nicola Picogna, Marina Rosso, Špela Volčič. Il dibattito di domenica, come spiega il curatore Bertani, «sarà l’occasione per interrogarci sul significato e sulla funzione dell’immagine fotografica contemporanea. Su quale sia in particolare, con l’avvento del digitale e il dilagare della postproduzione, il suo specifico. Che cosa la contraddistingua dalle altre arti».