17 agosto 2018
Aggiornato 17:06

Torna ‘Fieste di privemere’ sul Monte di Buja

Le novità di questa edizione sono molte tra cui l'apertura al pubblico dell'area est del parco, per la visita dei resti del vecchio castello medioevale che è stato oggetto di importanti lavori di ristrutturazione e manutenzione
Torna ‘Fieste di privemere’ sul Monte di Buja
Torna ‘Fieste di privemere’ sul Monte di Buja (Adobe Stock)

BUJA - Fin dal lontano 1965, sul Monte di Buja, agli inizi di giugno, si svolge la tradizionale festa che ha come maggiore attrazione culinaria il famoso toro allo spiedo. Nel corso degli anni l'area festeggiamenti è stato oggetto di notevoli investimenti da parte delle varie amministrazioni comunali fino ad arrivare a quello che oggi è un vero e proprio vanto per tutta la comunità.

LA FESTA - L’attuale ‘Fieste di privemere’ (2, 3, 8, 9, 10 giugno 2018) è meta ambita per visitatori provenienti da tutto il Friuli e anche dal vicino Veneto non mancano le comitive di amici provenienti dalla Slovenia e Austria attirati dai nostri sapori e gusti Tipicamente Friulani.

NOVITA’ - Le novità di questa edizione sono molte tra cui l'apertura al pubblico dell'area est del parco, per la visita dei resti del vecchio castello medioevale che è stato oggetto di importanti lavori di ristrutturazione e manutenzione.  

IN CUCINA - La cucina propone numerose prelibatezze: il gustoso toro alla brace con la polenta di Ciro, che si potrà sempre mangiare insieme alle altre specialità, come il piatto alla castellana, il frico, il carpaccio, l'hamburger, le proposte in enoteca e grande novità di quest'anno la Birroteca con produttori di qualità. 

Info e programma: www.probuja.it | Facebook