25 giugno 2019
Aggiornato 20:30
giovedì

Rivignano-Teor: 30enne si barrica in casa impugnando un'arma

Decine i carabinieri impiegati, che alla fine, grazie a una lunga ed estenuante trattativa, sono riusciti a farlo desistere dai propri intenti e a farlo uscire dalla casa
Rivignano-Teor: 30enne si barrica in casa impugnando un'arma
Rivignano-Teor: 30enne si barrica in casa impugnando un'arma

RIVIGNANO-TEOR – Si sono vissuti attimi di grande apprensione a Teor, dove un 30enne si è barricato in casa armato di fucile, tenendo con il fiato sospeso per circa 6 ore l’intera frazione. Decine i carabinieri impiegati, che alla fine, grazie a una lunga ed estenuante trattativa, sono riusciti a farlo desistere dai propri intenti e a farlo uscire dalla casa. Ad anticipare l’accaduto è il Messaggero Veneto.

Il fatto si è verificato in via Molino nel pomeriggio di giovedì 31 maggio, per concludersi solamente attorno alle 22. Il 30enne sarebbe stato da solo in casa. Ancora da chiarire le ragioni del gesto, che, come detto, ha creato grande apprensione in paese. L’uomo, al termine della vicenda, è stato soccorso da un’ambulanza del 118. Ora saranno i carabinieri a chiarire fino in fondo l’accaduto, che avrebbe potuto avere un epilogo tragico per il 30enne.