19 maggio 2019
Aggiornato 13:00
Udine

Palazzo Belgrado, sindaco di Udine chiede spazi per uffici comunali

"La Regione - commenta l'assessore Zilli - ritiene doveroso un percorso di valorizzazione. Valuteremo le proposte in modo che le esigenze logistiche regionali combacino con le richieste del sindaco Fontanini"
Incontro Zilli e Fontanini
Incontro Zilli e Fontanini Regione Friuli Venezia Giulia

UDINE - La destinazione di Palazzo Belgrado è stata al centro di un incontro che l'assessore a Finanze e Patrimonio del Friuli Venezia Giulia, Barbara Zilli, ha avuto oggi con il sindaco di Udine, Pietro Fontanini.

RICHIESTA DEL SINDACO DI UDINE - «Nello spirito di massima collaborazione ho raccolto in questa occasione la formale richiesta del sindaco di ottenere gli spazi di Palazzo Belgrado per destinarli a sede di uffici comunali", ha reso noto Zilli al termine della riunione in Municipio, alla quale ha preso parte anche il commissario liquidatore della Provincia di Udine, Paolo Viola.

ATTENTA VALUTAZIONE - «La Regione è consapevole dell'importante valore identitario che Palazzo Belgrado ricopre, non solo per la città di Udine ma per tutto il Friuli, e ritiene doveroso intraprendere un suo percorso di valorizzazione», ha sottolineato Zilli, che ha annunciato nei prossimi giorni una serie di incontri tecnici. «Valuteremo - ha affermato l'assessore - le varie proposte con l'obiettivo di fare collimare le esigenze logistiche della Regione con le richieste avanzate oggi dal sindaco Fontanini: ciò che vogliamo perseguire assieme - ha concluso Zilli -  è il migliore servizio per i nostri cittadini».