20 ottobre 2019
Aggiornato 14:00
Udine

Agroalimentare, uno dei pilastri per la promozione della regione

Lo hanno detto l'assessore alle Risorse agroalimentari e forestali Stefano Zannier e il vicegovernatore Riccardo Riccardi, in occasione della chiusura della manifestazione "Appuntamento a Prepotto". L' evento promuove le eccellenze enogastronomiche della Valle dello Iudrio e non solo
Intervento del vicegovernatore Riccardo Riccardi a Prepotto
Intervento del vicegovernatore Riccardo Riccardi a Prepotto Regione Friuli Venezia Giulia

UDINE - «Questa Amministrazione ha scelto di porre il tema dell'agroalimentare come uno dei pilastri della nuova politica economica regionale, riprendendo una vocazione storica che ha fatto grande il Friuli Venezia Giulia».

APPUNTAMENTO A PREPOTTO - Lo hanno detto il vicegovernatore della Regione, Riccardo Riccardi, e l'assessore alle Risorse agroalimentari e forestali, Stefano Zannier, oggi a Prepotto in occasione della chiusura della manifestazione "Appuntamento a Prepotto", organizzata dalla locale Proloco e dal Comune e arrivata quest'anno alla sua seconda edizione.

PROMOZIONE TURISTICA - L'evento, come ha sottolineato il sindaco di Prepotto, Mariaclara Forti, persegue la finalità di promuovere le eccellenze enogastronomiche della Valle dello Iudrio, unendo degustazioni, percorsi naturalistici e cultura in un programma che ha richiamato un folto numero di visitatori, anche dalle vicine Slovenia e Austria.

VINCOLI PAESAGGISTICI - Il vicegovernatore Riccardi rivolgendosi ai rappresentanti del settore e facendo riferimento alla burocrazia legata ai piani paesaggistici, ha evidenziato la volontà della Regione di «superare» quella logica secondo la quale «tutto diventa vincolo» e che «a volte diventa elemento di ingiustificato ostacolo all'attività produttiva". "Fuor di ogni dubbio - ha detto Riccardi - è giusto preservare e difendere il paesaggio ma in una logica di buon senso, perché non possiamo pensare di garantire delle cattedrali che poi non consentono a nessuno di fare il proprio lavoro in un territorio intraprendente e laborioso come il nostro».

LA PROMOZIONE - Da parte sua l'assessore Zannier, rimarcando l'approccio costruttivo nel dare una linea di continuità «ai progetti validi» avviati nella passata legislatura, ha illustrato l'obiettivo di individuare un messaggio promozionale unico per la produzione agroalimentare regionale. "In questo contesto - ha puntualizzato l'assessore - dovranno essere caratterizzate le eccellenze, partendo dalla volontà di dialogo tra i produttori».

ASCOLTO DEL SETTORE - Zannier poi, nel configurare quello che sarà il suo operato, ha comunicato di essere in questi primi giorni impegnato nella soluzione di determinate emergenze connesse all'erogazione dei fondi del Programma di sviluppo rurale (Psr). "Una volta risolta questa problematica, vitale per il futuro di molte aziende, avrà inizio un processo di ascolto con tutte le realtà del settore per progettare una programmazione che risponda appieno alle esigenze del territorio», ha detto l'assessore.

OSPITI E PREMI - Nell'occasione odierna il sindaco Forti ha anche convocato una seduta straordinaria del Consiglio comunale per conferire la cittadinanza onoraria all'enologo e giornalista Claudio Fabbro, mentre ad Anna Muzzolini è stato consegnato il Premio Schioppettino Donna «per merito e talento nella produzione vinicola». Tra i presenti all'appuntamento della giornata di oggi anche i consiglieri regionali, Mariagrazia Santoro, Diego Bernardis, Elia Miani, e gli onorevoli Roberto Novelli e Daniele Moschioni.