18 agosto 2018
Aggiornato 10:30

Emergenza traffico: con l'autostrada chiusa, i controlli nei paesi li paga il Commissario

L’impegno economico di cui Autovie si farà carico sarà di circa 200 mila euro
Emergenza traffico: con l'autostrada chiusa, i controlli nei paesi li paga il Commissario
Emergenza traffico: con l'autostrada chiusa, i controlli nei paesi li paga il Commissario (Autovie)

UDINE - Detto e fatto. Entro breve i Comuni attraversati dal traffico in uscita dall’autostrada (referente per tutti il Comune di Latisana), in seguito a chiusure o eventi particolarmente critici, potranno potenziare le forze in servizio sulla viabilità esterna con personale aggiuntivo e appositamente formato, il cui costo sarà coperto, su disposizione del Commissario straordinario per l’emergenza in A4, per quest’anno con fondi di Autovie Venete mentre per il 2019 e 2020 da risorse della Regione Friuli Venezia Giulia. Lo strumento utilizzato, che tecnicamente  si chiama 'accordo di cooperazione pubblico-pubblico', è stato illustrato dal presidente della Concessionaria Maurizio Castagna durante il Consiglio di Amministrazione della Concessionaria che si è riunito giovedì 14 giugno a Trieste.

LE PAROLE DI CASTAGNA - «Nella sostanza – ha spiegato Castagna – è previsto che il Commissario delegato per l’anno in corso e la Regione Friuli Venezia Giulia per gli anni successivi  (fino al 2020) rimborsino agli enti locali e a Fvg Strade i maggiori oneri finanziari derivanti dal potenziamento del servizio di Polizia Locale». «L’impegno che l’accordo pone direttamente in capo alla società – ha precisato Castagna – è sostanzialmente quello di fornire agli enti locali tutto il supporto informativo indispensabile per la gestione dei percorsi alternativi e nella copertura degli oneri economici connessi all’allungamento dei tempi di presidio delle strade esterne all’asse autostradale, nell’ambito delle tratte di propria competenza, in relazione a quanto già contenuto nei Protocolli sottoscritti con le Prefetture». L’impegno economico di cui Autovie si farà carico, in virtù di quanto disposto dal Commissario per una situazione che è di emergenza nell’emergenza, sarà di circa 200 mila euro.

AFFIDATI DUE APPALTI - Approvato dal Consiglio l’accordo, una volta perfezionati gli ultimi dettagli, sarà reso operativo. Nella seduta il presidente ha anche aggiornato i Consiglieri sulla situazione della viabilità e sulle attività pianificate per gestire l’emergenza traffico e l’esodo estivo. Altri punti all’ordine del giorno l’affidamento di due appalti: il servizio di pulizia e quello di raccolta e smaltimento rifiuti, suddiviso in tre diversi lotti. Il primo, il cui importo complessivo a base d’asta era di 2 milioni 360 mila 560 euro è stato affidato a Gsa – Gruppo Servizi Associati spa, mentre il secondo, il cui importo era di 1 milione 343 mila 573 euro è stato assegnato a Ciclat Trasporto e Ambiente; Comu srl; Snua srl.