12 dicembre 2018
Aggiornato 13:30

Domenica gran finale per Risonanze

Il Festival chiude con concerti nel bosco, passeggiate e laboratori
Domenica gran finale per Risonanze
Domenica gran finale per Risonanze (Tiziano Gualtieri | TreeHouse)

MALBORGHETTO-VALBRUNA – Gran finale per l’edizione 2018 di Risonanze, che anche quest’anno ha avuto il merito di far risuonare le note degli strumenti ad arco nei boschi dove cresce la materia prima, il legno di risonanza. Domenica 17 giugno doppio appuntamento alle 17 nei pressi di malga Saisera con Bulayev Daniil, vincitore del «Piccolo Violino Magico 2017» e con l’Accademia d’archi Arrigoni diretta da Domenico Mason su musiche di Waxman, Piazzolla, Piazzini e Massenet. A seguire La Gattomachia, fiaba musicale per narratore, violino concertante e archi con Christian Sebastianutto (violino concertante) e Roberto Recchia (voce recitante). La giornata di Risonanze inizierà già alle 10 con una passeggiata nei boschi della Val Saisera insieme ai carabinieri forestali di Tarvisio, a cui prenderà parte anche Alberto Mesirca, chitarrista che si esibirà in brani ispirati dalla natura. Alle 12, nella sala antica di palazzo Veneziano, Steven Honigberg si racconta e parla del suo incredibile violoncello Lorenzo Storioni datato 1789.

GLI EVENTI COLLATERALI – Alle 11, ai Prati Oitzinger, è in programma «Risonanze materne – Laboratorio per mamme e coppie in attesa» con Federica Tamburlini, educatrice prenatale e neonatale. «Ogni nuova vita comincia con una vibrazione: la vibrazione che producono l’ovulo e lo spermatozoo quando si uniscono. E ogni vibrazione, come sappiamo, corrisponde ad un suono – spiega Tamburlini –. Il suono quindi ci accompagna come individui da subito aiutandoci a prendere forma, una componente da cui non si può prescindere. Esploreremo i suoi legati al concepimento, alla gravidanza e al parto con la partecipazione attiva dei singoli partecipanti». Alle 15.30, per i più piccoli, «Spasseggiata in Musica in Val Saisera», facile escursione per famiglie alla scoperta del bosco che suona. Lungo il Forest Sound Track, inoltre, il sentiero delle sculture ispirate alla musica e le opere di Land Art del progetto Altre Memorie, andrà in scena «Respira l’arte in Val Saisera».

PER GLI APPROFONDIMENTI - Risonanze è organizzato dal Comune con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia e di Fondazione Friuli.  Informazioni più dettagliate sul festival ‘Risonanze’ sono reperibili sul sito internet www.risonanzefestival.com o sulla pagina Facebook dedicata. C’è anche un hashtag che è #Risonanze2018.