13 dicembre 2019
Aggiornato 14:00
Dal primo luglio

‘Piccolo Opera Festival Fvg’: la musica 'invade' le residenze storiche della regione!

Il festival conferma anche per quest’anno la peculiare attitudine cultural-turistica di un evento che unisce sapientemente suggestive dimore storiche, raffinate proposte artistiche, visite guidate e momenti di degustazione a tema
‘Piccolo Opera Festival Fvg’: la musica 'invade' le residenze storiche della regione!
‘Piccolo Opera Festival Fvg’: la musica 'invade' le residenze storiche della regione!

FVG - Musica classica e concerti, grande Lirica, divertissement in musica e l’Opera in versione ‘da salotto’, con importanti collaborazioni artistiche internazionali, disseminati nelle location più affascinanti, ricche di storia e di bellezza del Friuli Venezia Giulia. Tutto questo per l’undicesima edizione del ‘Piccolo Opera Festival Fvg’ la ricca e inedita kermesse firmata dalla direzione artistica del baritono Gabriele Ribis. Il festival conferma anche per quest’anno la peculiare attitudine cultural-turistica di un evento che unisce sapientemente suggestive dimore storiche, raffinate proposte artistiche, visite guidate e momenti di degustazione a tema.

LA FORMULA DEL FESTIVAL è assolutamente particolare: coniuga illustri residenze storiche della regione a eventi lirici e concertistici pensati su misura, dove lo scenario del luogo diviene straordinario palcoscenico naturale, il tutto condito da degustazioni enogastronomiche e preceduto da un’esclusiva visita guidata ai Castelli e le dimore toccati dalla kermesse.

CAPRICCIO’ è il titolo di questa undicesima edizione del festival che anche quest’anno ha selezionando alcune delle più incantevoli dimore storiche del Friuli Venezia Giulia - tra lo splendido affaccio sul mare del Castello di Duino in provincia di Trieste, i vigneti e l’incantevole campo da golf della Tenuta del Castello di Spessa, alla sfarzosa Villa Manin Guerresco di Clauiano (Ud), Palazzo Altan di San Vito al Tagliamento (Pn) e la meravigliosa residenza tra Palmanova e Aquileia Villa Pace – dove troveranno collocazione concerti, operine e il debutto della nuova co-produzione internazionale de ‘Le nozze di Figaro’.

DOPO IL PRIMO EVENTO di domenica 1 luglio al Castello di Zucco con il tenore Federico Lepre nel concerto ‘Il tenore fa i capricci’, ci si sposta il 5 luglio a Villa Manin Guerresco di Clauiano (UD) per l’apertura del programma ufficiale dove andranno in scena - con replica il 13 a Palazzo Altan di San Vito al Tagliamento - La cantata del caffè di J.S.Bach e La Dirindina di Domenico Scarlatti, due operine, due capricci in musica, secondo quella poetica di contaminazione tra gli stili, mai tramontata dal '700. Si tratta di una produzione d’opera in versione ‘da salotto’ - in collaborazione con Opera Studio School di Bologna - con due intermezzi settecenteschi. La regia è firmata da Bruno Praticò e la direzione musicale da Eddi De Nadai.

VENERDÌ 6 LUGLIO a Villa Pace di Tapogliano (in provincia di Udine) in programma il concerto ‘Salotto Rossini’, un evento per ricordare i 150 anni della morte del ‘Cigno di Pesaro’ avvenuta a Passy (Parigi, Francia) il 13 novembre 1868. Ospite d’onore il baritono Bruno Praticò, premio Rossini d’Oro per le sue straordinarie interpretazioni dei personaggi buffi rossiniani: ulteriore, grande protagonista lo chef stellato Emanuele Scarello che nell’occasione preparerà un menu speciale per i 150 anni della morte di Rossini.

IL 10 E 12 LUGLIO nella splendida cornice del Castello di Spessa nel Collio goriziano la co-produzione con il Teatro Nazionale Croato di Fiume e la Fondazione Punto Arte di Amsterdam ‘Le nozze di Figaro’, primo titolo della trilogia Mozart - Da Ponte.

MERCOLEDÌ 11 LUGLIO al Castello di Duino, alle porte di Trieste, in prossimità della celebre passeggiata Rlike, dove il poeta Rainer Maria Rilke compose le Elegie duinesi, in programma il concerto Le voci russe, recital di tre delle migliori allieve dell’Accademia dell’Opera di Monte-Carlo per voci russe. Coordinatrice la pianista Kira Parfeevets. Alla serata sarà abbinata una cena in stile russo.

IL PROGRAMMA di questa edizione sarà preceduto e arricchito da tra esclusivi concerti organizzati con la collaborazione dell’Erpac (Ente Regionale Patrimonio Culturale della Regione Friuli Venezia Giulia) in tre affascinanti giardini di altrettante Ville di patrimonio regionale. Queste ‘visite musicali ai giardini storici’, si apriranno lunedì 2 luglio a Villa Varda di Brugnera (Pordenone) dove, alle 18.30, si esibirà il Direttore del Piccolo Opera Festival, il baritono Gabriele Ribis su musiche di G.F. Händel. Martedì 3 luglio, sempre alle 18.30, in programma a Villa Gorgo di Nogaredo al Torre (Udine) in concerto con il soprano Giulia della Peruta su musiche di Antonio Vivaldi. Mercoledì 4 luglio, infine, ancora un concerto con il baritono Gabriele Ribis che alle 18.30 si esibirà a Palazzo Attems-Petzenstein di Gorizia su musiche di F. J. Haydn. Tutti i concerti sono ad ingresso libero e saranno accompagnati dal pianoforte di Daniele Russo. Sabato 7 luglio, ancora a Gorizia, nella Chiesa di San Rocco alle 21.00 ‘Capriccio Sacro’, con il Requiem e la Pelléas et Mélisande Suite di Gabriel. Fauré. (Soprano: Laura Ulloa Baritono: Gabriele Ribis Coro Polifonico S. Antonio Abate di Cordenons, Gruppo Vocale ‘Città di San Vito’ di San Vito al Tagliamento, Corale di Rauscedo, Couleur Vocale (Enschede, Olanda), Orchestra giovanile Filarmonici Friulani Direttore: Alessio Venier).

Per tutte le informazioni e per il programma completo: www.piccolofestival.org.