19 dicembre 2018
Aggiornato 05:30

«Udine è conosciuta nel mondo grazie alle scienze applicate»

A dirlo sono due ricercatori che hanno promosso uno dei tanti corsi ospitati al Cism
«Udine è conosciuta nel mondo grazie alle scienze applicate»
«Udine è conosciuta nel mondo grazie alle scienze applicate» (Cism)

UDINE – «Il Cism contribuisce a far conoscere Udine nel mondo, e quando si arriva in città per partecipare a un corso, si spera di poterci tornare presto». Sergio Chibbaro e Miguel Onorato sono due ricercatori (della Sorbona di Parigi il primo, dell’Università di Torino il secondo) che hanno da poco concluso un corso avanzato dedicato al tema della turbolenza e degli eventi estremi. Uno dei molti appuntamenti che, nel corso dell’anno, si tengono al Centro Internazionale di Scienze Meccaniche con sede a palazzo del Torso. Una vera e propria eccellenza nel mondo delle scienze applicate, in grado di richiamare decine di studenti e di ricercatori da ogni parte del globo. 

Durante quest’ultimo corso, come detto, si è discusso di onde, con riferimenti specifici allo studio di quelle marine. «Il nostro compito è studiare le proprietà statistiche delle onde del mare e di fare delle previsioni. Si tratta di sistemi complessi – hanno spiegato i due ricercatori – che una volta ‘decifrati’ a livello teorico possono avere ripercussioni pratiche, ad esempio sulla fisica dei plasmi, nelle oscillazioni di una placca di metallo, nella propagazione di luce non lineare (fibre ottiche)». 

Chibbaro e Onorato, a metà degli anni ’90, hanno partecipato come studenti ai corsi del Cism e qualche anno dopo sono diventati loro stessi i coordinatori di un corso. «Udine si presta moltissimo come sede di attività di questo tipo – assicurano – e l’organizzazione del Cism è impeccabile. E poi tutti i ragazzi stranieri che frequentano la scuola restano colpiti in maniera positiva dalla città, accogliente e poco dispersiva».