16 dicembre 2018
Aggiornato 00:30

Summer School sull’Intelligenza artificiale: al via le prime lezioni

33 i partecipanti, provenienti da Austria, Norvegia, Irlanda, Brasile, Spagna e Fvg
Summer School sull’Intelligenza artificiale: al via le prime lezioni
Summer School sull’Intelligenza artificiale: al via le prime lezioni (Ditedi)

UDINE – Cinque giorni dedicati al tema dell’Intelligenza artificiale e alle sue possibili declinazioni a favore del sistema produttivo. Ha preso il via dalla sede dell’Università di Udine, a palazzo Antonini, l’International Summer School on Artificial intelligence: from deep learning to data analytics (AI-DLDA 2018), la scuola estiva internazionale promossa da Ditedi, il Distretto delle Tecnologie Digitali e cluster Ict del Friuli Venezia Giulia, dall’UniUd e dall’Area Science Park nell’ambito delle attività di Industry Platform 4 Fvg (IP4FVG). Fino al 6 luglio professionisti, ricercatori e studenti (33 gli iscritti provenienti da Austria, Norvegia, Brasile, Irlanda, Spagna e ovviamente Fvg) dialogheranno con docenti internazionali di robotica, di realtà aumentata, delle tecniche del machine learning, di big data e di molto altro. Le mattinate saranno dedicate alle lezioni teoriche (tenute da docenti di fama internazionale in arrivo dalle Università di Trento e Genova, ma anche dalla Gran Bretagna, dall’Austria e dalla Slovenia), i pomeriggi ai laboratori. Ci sarà spazio anche per la presentazione di ‘case history’ concrete con l’intervento di aziende come beanTech, Nvidia, Microsoft, sponsor tecnici dell’evento.

I COMMENTI DEGLI ORGANIZZATORI - «Declineremo il tema dell’intelligenza artificiale in modo da renderlo il più possibile interessante per le aziende del nostro territorio – ha chiarito il professore dell’Università di Udine Gian Luca Foresti – con focus specifici su deep learning e data analytics». Fabiano Benedetti, ceo di beanTech e componente del cda di Ditedi, ha delineato gli obiettivi della Summer School: «Vogliamo elevare il livello di cultura digitale della nostra regione, con particolare riferimento all’intelligenza artificiale. In questa fase è importante portare consapevolezza tra le aziende di quanto questo tipo di tecnologia può essere utile: non siamo una ‘silicon’ valley ma una ‘manufacturing valley’, e l’intelligenza artificiale può davvero dare un grosso contributo». Il project manager di Ditedi, Francesco Contin, ha assicurato che questo sarà solo il primo evento dedicato all’intelligenza artificiale organizzato dal Distretto delle Tecnologie Digitali: «Stiamo definendo altre iniziative, sempre nell’ambito della piattaforma IP4FVG».

AVVICINARE LE IMPRESE A SOLUZIONI PIU' INNOVATIVE - Come già detto, l’obiettivo della scuola, sostenuta anche dall’Associazione Italiana Computer Vision, è duplice: da una parte mettere in contatto ricercatori e dottorandi provenienti da tutto il mondo con esperti internazionali del settore e aziende, dall’altra dare la possibilità agli imprenditori e ai tecnici delle aziende locali di avvicinarsi alle soluzioni tecnologiche più innovative. Ulteriori info su www.aidldaphdschool.org.