25 settembre 2018
Aggiornato 11:30

«Semplicità ed esperienza»: ecco la 'dote' di Daniele Pradè

Presentazione per il nuovo responsabile dell'area tecnica dell'Udinese Calcio
«Semplicità ed esperienza»: ecco la 'dote di Daniele Pradè
«Semplicità ed esperienza»: ecco la 'dote di Daniele Pradè (Udinese (Petrussi))

UDINE - «Porto due cose: la semplicità e l'esperienza». Sono le prime parole pronunciate dal nuovo responsabile dell'area tecnica di Udinese Calcio Daniele Pradè, presentato nella sala stampa dello stadio Friuli Dacia Arena.

«La semplicità perché sono una persona che fa le cose in maniera normale, trasparente, con dei principi: lavoro, trasparenza, lealtà. Una volta che inizi con queste prerogative diventa tutto più semplice - ha aggiunto -. L'esperienza perché ho 51 anni, 30 anni da direttore sportivo, in squadre dalla Lega Pro a Roma, Fiorentina, Sampdoria. Oggi sono fiero e orgoglioso di essere qui. Ringrazio la famiglia Pozzo, spero di ripagarli con il lavoro».

Pradè ha spiegato il suo approdo a Udine annunciando che con la società «vogliamo portare qualcosa di nuovo, un gruppo che diverta, che giochi bene a calcio e abbia un forte senso di appartenenza, ricreando un feeling con i tifosi. Lo fa capire la scelta dell'allenatore, una scelta importante, di rottura».