20 ottobre 2018
Aggiornato 07:00

Doppio appuntamento per il Festival Lignano Noir

Alla Biblioteca per i ragazzi ci sarà lo scrittore Alessandro Gatti, in Terrazza a Mare, per gli adulti, il Procuratore Capo Carlo Mastelloni
Doppio appuntamento per il Festival Lignano Noir
Doppio appuntamento per il Festival Lignano Noir (Comune di Lignano)

LIGNANO - Dopo una brillante partenza, il Festival Lignano Noir prosegue con nuovi e interessanti appuntamenti: martedì 10 luglio sarà una giornata all’insegna dei misteri e dell’approfondimento.

ALESSANDRO GATTI - Si comincia alle 15 in Biblioteca con l’incontro dedicato ai ragazzi dal titolo Intrigo a Lignano: indagini per ragazzi svegli. Insieme allo scrittore Alessandro Gatti si indagheranno ‘intrighi’ e misteri della famiglia Intrigue, protagonista della nuova fortunata serie Gli Intrigue (ed. Piemme). Alessandro Gatti sarà infatti eccezionalmente presente al Festival Lignano Noir, arrivando direttamente dagli Stati Uniti dove vive per buona parte dell’anno, proprio per incontrare i ragazzi. Gatti è autore, traduttore e sceneggiatore e la sua produzione letteraria è molto ampia ed apprezzata. Oltre a numerosi titoli di singoli romanzi, sono suoi anche i libri delle serie ‘Klincus Corteccia’ (Mondadori), ‘I gialli di Vicolo Voltaire’ e ‘Sherlock, Lupin & io’ (Piemme).  È risaputo che i ‘gialli’ per ragazzi sono un genere che appassiona molto. A Lignano già da alcuni anni il Premio Scerbanenco@Lignano per il racconto giallo riserva una sezione ai ragazzi fino a 14 anni: c’è la possibilità di partecipare con un proprio racconto, da inviare entro il 20 luglio (il regolamento del premio è disponibile nel sito web del Comune di Lignano). Ecco allora che l’occasione di incontrare di persona lo scrittore Alessandro Gatti può diventare anche il momento per ‘carpirgli qualche segreto’ per diventare un valente autore di gialli.

CARLO MASTELLONI - Sempre martedì 10 luglio, alle 18.30 in Terrazza a Mare, un appuntamento di grande interesse per gli adulti: l’incontro con il Procuratore della Repubblica Carlo Mastelloni, che parlerà del suo libro Cuore di Stato (Mondadori) nel quale tratteggia con ampiezza di documentazione le storie delittuose delle Br e delle implicazioni dei servizi di sicurezza italiani e dei protocolli internazionali.  Carlo Mastelloni è stato per quindici anni giudice istruttore svolgendo indagini a Venezia in importanti inchieste su fatti di terrorismo interno e internazionale; dal 2014 è Procuratore Capo a Trieste. È stato il primo ad indagare sui rapporti internazionali delle Brigate Rosse e ad occuparsi di rilevanti inchieste che hanno avuto quale esito importanti incriminazioni, come quelle dei vertici dell’Olp. L’intento dell’incontro lignanese è quello di fare luce sulle ragioni della serie di delitti che hanno portato l’attacco al ‘cuore dello stato’ ed hanno insanguinato un periodo difficile per il nostro Paese; nel contempo Mastelloni parlerà degli aspetti più occulti del ‘cuore dello stato’, spaziando dal caso Moro a Gladio, dai Servizi Segreti al traffico di armi. Si profila pertanto un incontro di assoluto rilievo con un magistrato che ha saputo affrontare verità scomode che hanno coinvolto il potere politico e suscitare interrogativi su questioni di primo piano nella storia italiana.

Info: www.lignano.org