24 aprile 2019
Aggiornato 10:30
Viabilità

Quasi 40 mila camion tra A23 e A4: traffico congestionato

Le code a tratti si formano fra Villesse e Latisana in direzione Venezia; fra Udine Sud e il nodo di interconnessione di Palmanova
Quasi 40 mila camion tra A23 e A4: traffico congestionato
Quasi 40 mila camion tra A23 e A4: traffico congestionato

UDINE - La media giornaliera del traffico pesante, sulla rete di Autovie Venete, si avvicina ai 40 mila mezzi. Un numero molto elevato che da solo spiega il motivo dei rallentamenti che periodicamente si verificano soprattutto sulla A4. Il martedì è sicuramente il giorno di maggior sofferenza per l’asse autostradale perché i mezzi pesanti partiti il lunedì mattina dall’Ucraina e dai paesi dell’Est in generale, attraversano il Friuli Venezia Giulia per dirigersi verso le località destinazione. In estate, durante i week end, lo stop al transito – che riguarda le domeniche – viene esteso anche al sabato (il 27 luglio e il 2 agosto riguarderà pure il venerdì pomeriggio) e questo contribuisce all’effetto accumulo. La ripartenza, il lunedì mattina, provoca congestioni e rallentamenti che sulla A4 Venezia Trieste creano un lungo serpentone di mezzi incolonnati sulla corsia di marcia.

Martedì 17 luglio, le prime avvisaglie di code si sono manifestate verso le 7 del mattino su tutta la A4 dissolvendosi e riformandosi in continuazione. Per alleggerire il flusso che entra sulla A4, alla barriera di Trieste Lisert è stata adottato il filtraggio, con chiusure e riaperture temporanee di alcune piste una modalità che viene utilizzata nelle giornate più difficili. I transiti sono molto elevati in entrambe le direzioni di marcia con 1.500 veicoli/ora da Palmanova in direzione Trieste e 1.560 da Portogruaro in direzione Venezia; di questi il 30% (più o meno 400)  sono mezzi pesanti. Verso le 11 le code a tratti si formano fra Villesse e Latisana in direzione Venezia; fra Udine Sud e il nodo di interconnessione di Palmanova in A23 mentre in ingresso alla barriera di Trieste Lisert i chilometri di coda segnalati sono quattro.