20 ottobre 2020
Aggiornato 20:00
grande piano di sistemazioni e adeguamenti

Pordenone, nuovo velodromo Bottecchia promosso in prima classe internazionale

Rifatta completamente la pavimentazione. Le grandi stelle del ciclismo su pista pronte a correre sul nuovo anello per le quattro sere internazionali dal 24 al 27 luglio

PORDENONE – E’ un vero gioiello la nuova pista del velodromo Bottecchia completata circa un mese fa dal Comune. La pavimentazione è stata rifatta in toto. Il cantiere si è concluso in vista delle quattro serate internazionali 'Città di Pordenone': dal 24 al 27 luglio sul nuovo manto dell’anello correranno le grandi stelle italiane e straniere del ciclismo su pista (ingresso libero).

TRAGUARDO IMPORTANTE E PRESTIGIOSO - L’impianto, in seguito alla riqualificazione disposta dal sindaco Alessandro Ciriani e dall’assessore allo sport Walter De Bortoli, è decisamente all’avanguardia. Tanto che l’Unione ciclistica internazionale ha promosso in prima classe internazionale il velodromo cittadino e le manifestazioni che organizza l’associazione 'Amici della pista' con il sostegno del Comune, come appunto l’imminente trofeo. Un traguardo importante e prestigioso per il quale sono necessari sforzi economici e organizzativi. Da qui l’idea di incamerare risorse attraverso scritte pubblicitarie sul manto della pista, alla stregua dei più moderni velodromi internazionali.

SPONSOR - In pratica l’amministrazione comunale ha autorizzato gli 'Amici della pista' a realizzare sulla pavimentazione i loghi degli sponsor privati, che si affiancano a quelli dei partner pubblici e cioè Comune, Regione, Turismo Fvg. I marchi già presenti potranno essere nel tempo sostituiti da nuovi, senza naturalmente intaccare qualità e sicurezza del fondo. Un’operazione a costo zero per le casse pubbliche e che prevede anche una clausola in base alla quale il 10 per cento dei proventi pubblicitari raccolti dagli 'Amici della pista' saranno reinvestiti per la manutenzione dell’impianto.

I LAVORI AL BOTTECCHIA - Il rifacimento del velodromo chiude il cerchio sui lavori al Bottecchia. L’estate scorsa sono stati riqualificati e adeguati ai disabili gli spogliatoi. Potenziato inoltre l’impianto audio per migliorare l’ascolto durante le partite del Pordenone e per renderlo compatibile alle nuove esigenze dello streaming video. Un investimento complessivo di 300 mila euro. A loro volta gli interventi al Bottecchia rientrano nel grande piano di sistemazioni e adeguamenti effettuati su sette impianti. Oltre che sullo stadio, infatti, il Comune è intervenuto su centro de Marchi, piscina, palazzetto dello sport, campo di atletica, polisportivi di Torre e San Gregorio. In tutto cantieri per quasi 3 milioni finanziati in parte da fondi regionali, in parte del credito sportivo.