19 luglio 2019
Aggiornato 12:30
Basket

Gsa Udine, nuove maglie e nuova ala: ecco Nikolic

Manca circa un mese al momento dell'inizio della preparazione precampionato
Gsa Udine, nuove maglie e nuova ala: ecco Nikolic
Gsa Udine, nuove maglie e nuova ala: ecco Nikolic

UDINE - Mentre manca circa un mese al momento dell'inizio della preparazione precampionato, l'Apu Gsa Udine rimane sempre attiva su più fronti, dalla presentazione delle nuove maglie al mercato.

LE NUOVE MAGLIE – Sabato scorso, a Lignano Sabbiadoro, alla presenza del presidente della Fip Petrucci, Pedone e Micalich hanno presentato le maglie della stagione 2018-2019 griffate dalla Nike, nuovo sponsor tecnico bianconero. La novità maggiore è  rappresentata dalla scritta 'Udine' sul davanti della maglia che sarà sempre di colore bianco nella prima versione e nero nella seconda, con strisce verticali sui lati rispettivamente nere e bianche. Piccola novità è anche la presenza, sul fondo della maglia, di un logo con l'aquila patriarcale, forse un preludio a un utilizzo più evidente di questo simbolo per indicare come l'Apu si propone come squadra rappresentativa di tutto un territorio e non solo della città di Udine.

MERCATO - La società del presidente Pedone ha annunciato l'arrivo di Stefan Nikolic, proveniente da Montegranaro. Ala di 21 anni, alto 202 cm,  nato a Belgrado, ma di formazione italiana, ha già girato numerose squadre  italiane: dalla Virtus Bologna alla Stella Azzurra Roma, da Napoli a Montegranaro. Dotato di un fisico importante e capace di colpire sia da due che da tre punti, viene a Udine in cerca di riscatto dopo un'annata costellata da qualche infortunio che non gli ha permesso di esplodere nelle Marche. «Per Nikolic vale lo stesso discorso fatto per Penna. Si tratta di un giocatore fresco, pronto, ma con ulteriori margini di miglioramento, che avevamo seguito anche nel recente passato e che oggi siamo felici di portare a Udine. Stefan può giocare in due ruoli e sono certo che saprà ritagliarsi uno spazio da protagonista nelle rotazioni di coach Cavina», ha considerato il presidente Pedone.