19 luglio 2019
Aggiornato 12:30
LAUCO

Cagnolino cade in una forra profonda 30 metri: salvato dai Vigili del Fuoco

L'animale mancava da casa da un mese. Il recupero è stato eseguito dagli operatori del nucleo Saf

LAUCO - I Vigili del Fuoco di Tolmezzo hanno portato a termine un complesso intervento per salvare un cane nel comune di Lauco, e più precisamente in località vinaio.

L'animale, il cui proprietario è un agricoltore del luogo, mancava da casa da circa un mese. Negli ultimi giorni alcune persone del luogo avevano sentito dei lamenti nella zona e per questo sono stati allertati i Vigili del Fuoco. Localizzata la zona dalla quale provenivano, i pompieri hanno notato la presenza di una forra profonda una trentina di metri, dove l’animale era caduto, nei pressi del torrente Vinadia.
Nella giornata di venerdì 20 luglio sono quindi iniziate le operazioni di recupero. Due operatori specializzati del nucleo Speleo alpino fluviale (Saf) si sono calati con una corda all'interno della forra scavata nella roccia dove, in una zona di non facile accessibilità, hanno trovato il cane che è stato quindi tratto in salvo. In superficie altri Vigili del Fuoco hanno sorvegliato le manovre accompagnando i colleghi che erano assicurati con funi.

Il cagnolino, un bastardino di nome Titti, è stato quindi consegnato al proprietario che era giunto sul posto con un veterinario per assicurarsi del suo stato di salute.