21 luglio 2019
Aggiornato 15:30
Codroipo

Passaggio del testimone alla guida del 2° Stormo di Rivolto

Cerimonia di commiato per Edi Turco e di benvenuto per Andrea Amadori
Passaggio del testimone alla guida del 2° Stormo di Rivolto
Passaggio del testimone alla guida del 2° Stormo di Rivolto

CODROIPO - Passaggio del testimone alla guida del 2° Stormo di Rivolto tra il Colonnello Edi Turco, comandante uscente, e il colonnello Andrea Amadori, comandante subentrante. Alla cerimonia, che si è svolta giovedì 26 luglio alla presenza del comandante delle Forze da Combattimento e della 1^ Regione Aerea di Milano, generale di Divisione Aerea Silvano Frigerio, hanno partecipato le più importanti autorità militari, civili e religiose del luogo.

Nel suo discorso di commiato, il colonnello Turco ha riservato un’attenzione particolare al personale dello Stormo, considerato «l’anima del Reparto, espressione più pura e genuina dell’operatività della Forza Armata». Concludendo il proprio intervento ha poi indirizzato un sentito augurio al nuovo comandante per il prestigioso incarico assunto. Il colonnello Amadori, invece, nel manifestarsi particolarmente orgoglioso della fiducia che gli è stata accordata dalle Superiori Autorità, ha voluto sottolineare come «l’esempio, la coerenza e un’efficace azione di comunicazione al personale» saranno i principi cardine ai quali ispirerà la propria azione di comando. Il Generale Frigerio ha preso la parola evidenziando la capacità del Reparto, sotto il comando del Colonnello Turco, di raggiungere importanti traguardi sia sotto il profilo operativo, a cominciare dalla certificazione del nuovo sistema Sirius per la difesa missilistica integrata nazionale, sia con riferimento all’apporto al territorio e la popolazione locale, citando le attivazioni notturne dell’aeroporto di Rivolto per i voli sanitari e la piazzola elicotteri realizzata a beneficio del servizio di soccorso regionale. Ha infine rivolto il suo plauso personale a tutto lo Stormo per gli eccellenti risultati raggiunti e per l’impegno nel perseguire gli obiettivi assegnati.

Il 2° Stormo è l'Ente individuato dalla Forza Armata per svolgere la funzione di punto di riferimento missilistico del sistema di difesa aerea nazionale. Lo Stormo cura l'addestramento e la prontezza operativa di uomini e mezzi delle batterie missilistiche 'Spada' dell'Aeronautica Militare. Tale missione si concretizza in una continua opera di addestramento volta a mantenere la prontezza operativa richiesta dalla Forza Armata e dalle organizzazioni transnazionali di cui il paese fa parte. Lo Stormo inoltre assicura il regolare svolgimento dei servizi aeroportuali e il mantenimento delle infrastrutture e degli impianti, anche a favore del 313° Gruppo Addestramento Acrobatico operante sulla base e quant'altro necessario per il transito di altri velivoli, concorrendo anche, nel rispetto delle direttive emanate dalle SS.AA., al servizio di Difesa Aerea.