18 aprile 2019
Aggiornato 19:00
Un rapporto di fiducia e collaborazione

Le otarie 'fanno training' allo zoo di Lignano

Quello che sembra solo un gioco in realtà fa parte di un training che ha uno scopo ben preciso: accrescere il benessere degli animali

LIGNANO - Il Parco Zoo Punta Verde di Lignano ha in corso un programma di training sempre in evoluzione e crescita volto a garantire elevati standard di benessere agli animali ospiti della Struttura. Il training con rinforzo positivo prevede studi, ricerche e costanza e può essere applicato ad animali domestici e selvatici con lo scopo di costruire un rapporto di fiducia e collaborazione tra l’animale e il suo keeper.

CONOSCENZE - Questo rapporto consente al keeper o al veterinario di svolgere in tranquillità controlli utili a valutare lo stato di salute dell’animale, effettuare prelievi di sangue, ecografie, iniezioni e molto altro. «Tutto ciò è ottenuto attraverso la conoscenza della materia, la pazienza, la costanza e tanto tempo – ci spiega il direttore della Parco, Maria Rodeano - che permettono di migliorare la gestione degli animali in cattività riducendo al minimo lo stress e i rischi sia per gli animali che per i guardiani, aumentando in maniera esponenziale il benessere. Al Parco Zoo Punta Verde i guardiani sono impegnati quotidianamente nel training di molte specie tra cui giraffe, tapiri, panda rossi, leoni, tigri, tamarini e otarie alle quali ad esempio, vengono instillate le gocce negli occhi, valutato lo stato del pelo, somministrata la giusta quantità di cibo e verificato il peso; quest’ultimo è un dato assai prezioso per valutare lo stato di salute e dosare correttamente eventuali trattamenti in caso di necessità».