18 aprile 2019
Aggiornato 21:00
L'annuncio

Bini: «Basta contributi a pioggia per gli eventi in Fvg»

Saranno premiate solo quelle manifestazioni che fanno numeri in termini di presenze. «Gli esclusi si arrabbieranno? Pazienza. Non ho bisogno di raccogliere voti»

UDINE - La 'rivoluzione' dell'assessore Sergio Bini è iniziata. Prima tappa togliere a Ersa la promozione dei prodotti enogastronomici trasferendola a Promotutismo Fvg. «Abbiamo necessità di far conoscere la nostra terra e i suoi prodotti nel mondo», afferma Bini, che vole andare oltre Austria e Germania, puntando a quei mercati che hanno un potere di spesa in grado di lasciare risorse in Fvg. 

Seconda tappa, stop ai contributi a pioggia a favore di tutta una serie di eventi programmati in Friuli Venezia Giulia: «Ne individueremo 15/20 e concentreremo le risorse economiche su quelli - assicura -. Gli esclusi si arrabbieranno? Pazienza. Non ho bisogno di raccogliere voti, sono un assessore anomalo in questo senso, che una volta terminato il suo mandato può tranquillamente tornare a fare il suo mestiere di imprenditore». Per scegliere si partirà dai numeri, e cioè dalle persone che l'evento è in grado di portare in Friuli Venezia Giulia.