22 ottobre 2018
Aggiornato 12:30

L’alba sul Natisone sulle note di Bach: concerto mattutino a Cividale

L’evento è stato voluto e organizzato in modo tale che il pubblico possa ammirare la speciale luce del sole sul fiume e all’interno del Tempietto Longobardo di mattina presto
L’alba sul Natisone sulle note di Bach: concerto mattutino a Cividale
L’alba sul Natisone sulle note di Bach: concerto mattutino a Cividale (Comune di Cividale)

CIVIDALE - Sabato 11 agosto Cividale del Friuli si sveglierà sulle note di Bach con un percorso musicale di eccezionale livello: alle 7, all'interno del Monastero di Santa Maria in Valle, sarà proposto il concerto - novità dell’edizione 2018 del Festival di Musica da Camera, ‘Preludio all'Aurora’, con protagonisti il Maestro Thomas Carrol al violoncello ed alcuni dei migliori allievi delle classi di archi e fisarmonica.

L’EVENTO - Il concerto ‘è stato voluto ed organizzato in modo tale che il pubblico possa ammirare la speciale luce del sole sul fiume Natisone e all’interno del Tempietto Longobardo di mattina presto’ – spiega l’assessore alla Cultura Angela Zappulla. «Il percorso musicale avrà una prima parte itinerante, con pubblico in piedi che potrà osservare il Tempietto Longobardo e la splendida veduta su Borgo Brossana e sul fiume; la parte finale del concerto sarà invece allestita nella zona delle antiche vigne dove il pubblico potrà sedersi e godere del paesaggio in uno dei punti più significativi e pittoreschi del monastero, un luogo segreto, normalmente chiuso ai turisti». «La Vigna che si affaccia sul Natisone – spiega infatti la Zappulla - racchiude in sè anni di vita delle Monache Benedettine e Orsoline che hanno custodito religiosamente questo luogo dal fascino imperituro nel tempo, come il nostro splendido tempietto».

INFO - Passando alle informazioni pratiche, l'ingresso sarà da piazzetta San Biagio: il pubblico potrà fare il biglietto direttamente nella sala anti-Tempietto dalle 6.40; un musicista si esibirà all'interno della cappella palatina (Tempietto Longobardo) con una parte del pubblico (massimo 25 persone) all'interno del Tempietto ed una parte all’esterno, verso il portone antico, sotto il chiostro. La seconda tappa musicale sarà effettuata nella zona che si affaccia sul Natisone, con vista su Borgo Brossana. Qui ancora pubblico in piedi. Il momento conclusivo avverrà nella zona delle antiche vigne con vista sul Natisone con pubblico seduto.

MALTEMPO - Il Comune informa che, stante la particolarità dell’iniziativa, la capienza massima di pubblico sarà di cento persone. Il concerto è a pagamento (8 euro gli interi, 2,50 euro bambini fino a 12 anni e studenti dei Corsi Internazionali di Perfezionamento Musicale) mentre l'accesso al Monastero/Tempietto sarà invece gratuito, offerto dall'Amministrazione Comunale. In caso di leggera pioggia il concerto si terrà sempre in Monastero, sotto i portici del chiostro; se le condizioni meteo saranno avverse, il tutto sarà spostato a Palazzo de Nordis.

IN SERATA - Sempre sabato 11 agosto, alle 21, al Teatro Ristori, il Festival continua con una serata dedicata al repertorio del Tango, con il bandonenoista argentino Marcelo Nisinman, Daniel Rowland al violino, Zoran Markovic al contrabbasso e tanti altri Maestri e allievi.

DOMENICA 12 AGOSTO - Alle 18, si tornerà a Palazzo de Nordis, con un concerto ricco di spunti jazz: si esibiranno Daniel Rowland, Nino Gvetadze, Anthony Hewitt e Julian Arp. Ancora grande musica classica, lunedì 13 agosto, a Palazzo de Nordis, alle 21, con due capolavori cameristici di Antonin Dvorak, il trio Dumky e il Quintetto, pervasi dai ritmi e inflessioni popolari della Boemia. Al pianoforte Nino Gvetadze con gli altri illustri Maestri. Chiusura il 14 agosto, alle 21, Palazzo de Nordis, con un altro omaggio beethoveniano. All'esecuzione della sonata ‘Al Chiaro di luna’ da parte di Nino Gvetadze faranno eco più composizioni, che vedranno nel notturno e nel paesaggio la loro essenza musicale. Il Festival di Musica da Camera, sezione concertistica dei Corsi internazionali di perfezionamento musicale, è organizzato dall’assessorato alla cultura del Comune di Cividale e dall'Associazione Musicale ‘Sergio Gaggia’, con la collaborazione di numerose realtà locali, sotto la direzione artistica del Maestro Andrea Rucli.