16 agosto 2018
Aggiornato 04:30

Udine, preso a calci e colpito con dei cocci di bottiglia: uomo aggredito senza un'apparente ragione

Accompagnata in ospedale, la vittima è stata dimessa questa mattina con una prognosi di 15 giorni
Udine, preso a calci e colpito con dei cocci di bottiglia: uomo aggredito senza un'apparente ragione
Udine, preso a calci e colpito con dei cocci di bottiglia: uomo aggredito senza un'apparente ragione (shutterstock | zstock)

UDINE - Lo ha preso a calci e colpito con dei cocci di bottiglia, senza un motivo apparente. I fatti si sono verificati nel pomeriggio del 9 agosto, a Udine. 

I FATTI - Un cittadino italiano, di 55 anni, residente fuori città, è stato denunciato dalla polizia per aver aggredito, senza apparente motivo, un cittadino marocchino di 41 anni che riposava nella zona dell'autostazione di Udine, colpendolo a calci e ferendolo con i cocci di una bottiglia. L'episodio è avvenuto il 9 agosto intorno alle 15. Le volanti della Questura di Udine sono intervenute sul posto in seguito alla segnalazione di un'accesa discussione tra due persone. In zona hanno trovato la vittima, ferita e sanguinante, che ha detto di essere stata sorpresa mentre riposava da un uomo, conosciuto di vista, frequentatore della zona della stazione.

L'AGGRESSIONE - L'uomo lo avrebbe colpito con calci al volto, poi, alla sua reazione, lo avrebbe ferito con i cocci di bottiglia e forse un coltellino. Accompagnata in ospedale, la vittima è stata dimessa questa mattina con una prognosi di 15 giorni. Raccolta la sua denuncia, la Polizia ha subito individuato il presunto aggressore e lo ha raggiunto nei locali del Sert di Udine. Nei confronti dell'uomo è stato emesso un foglio di via da Udine.