20 ottobre 2018
Aggiornato 07:00

«C'è sangue dappertutto». Arriva la Polizia ma è un falso allarme

Si trattava di pezzi di manzo stipati alla meglio in borse di plastica. La segnalazione è arrivata da via Leopardi
«C'è sangue dappertutto». Arriva la Polizia ma è un falso allarme
«C'è sangue dappertutto». Arriva la Polizia ma è un falso allarme (Diario)

UDINE – C’era sangue dappertutto. Sulle scale, sul pianerottolo, fuori dalla porta. E così un vicino di casa ha lanciato l’allarme, preoccupandosi che qualcuno potesse essere stato ferito, o peggio, ucciso. Una tesi avvalorata dalla fretta con cui il padrone di casa è stato visto uscire di casa. In realtà, tutto quel sangue, non apparteneva a un essere umano ma a un animale. Erano pezzi di manzo stipati alla meglio in borse di plastica, responsabili dell'imbrattamento degli spazi comuni del palazzo. Il fatto, come anticipa il Messaggero Veneto, è accaduto in via Leopardi venerdì verso , alle 18.

Sul posto si sono portati gli agenti delle squadre volanti che si sono trovati di fronte un bel po’ di sangue. Scattano le verifiche e dopo un controllo alle borse contenenti la carne ‘incriminata’, il proprietario viene stato subito rintracciato. E’ uno straniero, che si sta intrattenendo in borgo stazione con alcuni amici. Ha spiegato agli agenti la situazione assicurando che si sarebbe subito messo al lavoro per ripulire le parti comuni del palazzo.