15 dicembre 2018
Aggiornato 22:30

Aldo chiude le riprese a 'casa' di Nives Meroi e Romano Benet

Soddisfatto il sindaco di Tarvisio Zanette, che ora attende l'uscita nella sale per godersi il risultato finale
(Zanette)

TARVISIO – Si sono concluse a Fusine, nella ‘casa’ di due grandi alpinisti come Nives Meroi e Romano Benet, le riprese del primo film da solista di Aldo Baglio. Nella foto, insieme al comico e alla coppia degli Ottomila, c’è il sindaco di Tarvisio, Renzo Zanette, che considera una grande opportunità il fatto di aver potuto ospitare la troupe del film sul proprio territorio. «Nelle ultime due settimane tutto è andato per il meglio, Aldo e la produzione si sono trovati bene e hanno potuto girare senza problemi. Certamente una bella esperienza per il Tarvisiano e un bel ricordo che conserveremo con piacere».

Il film uscirà all’inizio del 2019 (il titolo provvisorio è ‘L’indesiderato’), quando sarà possibile ammirare gli scorci e le ambientazioni ‘made in Friuli’ che la produzione e lo stesso Aldo hanno scelto. «Si tratta indubbiamente di una bella pubblicità per il nostro territorio – assicura Zanette –. Aspettiamo gennaio, con l’uscita del film, per vedere il risultato finale». Una lavorazione che ha coinvolto decine di comparse locali, utilizzate soprattutto nelle scene ambientate sull’ex valico di Coccau.

Dopo Giovanni in sella alla sua bicicletta lungo la ciclovia, e Aldo davanti alla cinepresa, Tarvisio attende anche il terzo elemento del trio: «Aspettiamo Giacomo, manca solo lui», chiosa il sindaco Zanette.