10 dicembre 2018
Aggiornato 15:00

Parcheggio 'selvaggio' in spiaggia, Balotelli si difende

La replica del calciatore è arrivata su Instagram. «Io non manco di rispetto ai disabili»
Parcheggio 'selvaggio' in spiaggia, Balotelli si difende
Parcheggio 'selvaggio' in spiaggia, Balotelli si difende (Fb)

LIGNANO SABBIADORO – «Chiunque provi a dire che io manco di rispetto ai disabili + una testa di c***. Non permettetevi mai più di insinuare una cosa del genere». Firmato Mario Balotelli. Con la consueta classe che lo accompagna, il calciatore bresciano ha voluto chiarire su Instagram la propria posizione, dopo le polemiche scoppiate per il suo parcheggio a ridosso della spiaggia a Lignano Riviera, parcheggio che era stato criticato da una persona disabile 'bloccata' dalla Ferrari gialla di Balotelli.

«C’erano 3 macchine e non 1 parcheggiate la – ha scritto Balotelli su Instagram – si passava largamente, le macchine sono state fatte parcheggia la dai responsabili». Centinaia di commenti apparsi sotto post che documentavano il parcheggio ‘selvaggio’ di Balotelli (seppur autorizzato dall’Ufficio spiaggia resta comunque ‘selvaggio’ e irrispettoso nei confronti di chi, l’auto, in quel luogo non la può lasciare), con il calciatore ed Milan e Inter che è stato fortemente criticato per il suo atteggiamento nonchè per gli accessi che l'hanno accompagnato nell'arco della sua carriera. Non ultimo il fatto lasciare una Ferrari gialli a due passi dalla spiaggia.