15 dicembre 2018
Aggiornato 22:30

La scritta ‘Dacia Arena’ va rimossa dallo stadio Friuli

A ribadirlo, dopo tribunale ordinario e Tar, è stato il Consiglio di Stato, che ha respinto il ricorso presentato dall’Udinese
La scritta ‘Dacia Arena’ va rimossa dallo stadio Friuli
La scritta ‘Dacia Arena’ va rimossa dallo stadio Friuli (Dacia)

UDINE – La scritta ‘Dacia Arena’ va rimossa dallo stadio Friuli. A ribadirlo, dopo tribunale ordinario e Tar, è stato il Consiglio di Stato, che ha respinto il ricorso presentato dall’Udinese. Una vicenda che ormai si trascina da un paio d'anni, da quando la società bianconera ha cercato una scorciatoia con il Comune di Udine, prima installando le scritte poi chiedendo l’autorizzazione. E il via libera non solo non è mai arrivato da palazzo D’Aronco, ma nemmeno dalla giustizia amministrativa.

Quindi l’Udinese dovrà dare attuazione alla sentenza e rimuovere le scritte (o comunque ridimensionarle), in quanto, per i giudici, non rappresentano una mera brandizzazione dello stadio, ma una vera e proprio forma di pubblicità non autorizzata. Non solo, anche nel caso in cui quest’ultima ipotesi fosse stata ritenuta lecita, sarebbe andata in contrasto con il divieto di cambiamento della denominazione dell’impianto stabilito dal Comune di Udine, che è stadio Friuli e non Dacia Arena.

La società bianconera pare però non volersi arrendere (anche perché nel contratto di sponsorizzazione con la Dacia la denominazione dello stadio è tra i punti centrali) e quindi la vicenda rischia di prolungarsi ancora nel tempo.