2 dicembre 2020
Aggiornato 10:30
Il caso

Dimenticano i passaporti, multa da 14 mila euro per riaverli

E' successo a un gruppo di cubani in Slovenia, ospiti del gruppo folcloristico di Tarcento

UDINE – ‘Ostaggi’ della polizia slovena a causa dei passaporti dimenticati e di una multa non pagata. E’ successo a Bovec, dove un gruppo di ballerini cubani ospita del Festival dei Cuori di Tarcento è stato protagonista di una spiacevole disavventura. A raccontare tutto è il Messaggero Veneto.

Il gruppo di 28 ballerini doveva esibirsi nella località slovena di Plezzo. Raggiunta la Slovenia in autobus, insieme agli organizzatori del Festival, dopo essere stati fermati dalla polizia per un controllo, si sono accorti di aver dimenticato i passaporto a Tarcento. Nonostante i documenti siano stati fatti arrivare in breve tempo da parte del gruppo folcloristico Chino Ermacora, la polizia non ha voluto sapere ragioni e si è rifiutata di riconsegnare i passaporti ai legittimi proprietari se non dopo il pagamento di una multa complessiva di 14 mila euro, 500 euro a persona (250 se saldati nei primi giorni). Un atteggiamento piuttosto rigido quello degli agenti sloveni, che non è piaciuto nè ai tarcentini in trasferta a Bovec, nè agli artisti caraibici. 

I cubani, per ora, si sono rifiutati di pagare le sanzioni, senza ricevere indietro i loro passaporti (dovranno rientrare a casa tra cinque giorni) ma dimostrandosi veri professionisti, si sono regolarmente esibiti nella piazza di Bovec.