28 settembre 2020
Aggiornato 13:00
Il 25 agosto alla Basilica di Aquileia

Nella città romana un concerto evento in memoria del milite ignoto

Coinvolti 158 ragazzi della Banda Giovanile Regionale Anbima Fvg, 12 maestri e i 40 cantori del Coro Sant’Ilario di Rovereto

AQUILEIA – È tutto pronto per le due date di ‘Guerra di Pace 2018, in memoriam’, prestigioso concerto-evento ideato e curato dall’Anbima Fvg (Associazione Nazionale Bande Italiane Musicali Autonome), con il sostegno della Regione. Venerdì 24 agosto, alle 20.45, sarà Rovereto, in provincia di Trento, a ospitare la prima serata mentre il giorno successivo, sabato 25 agosto, alle 21, si replicherà ad Aquileia, nell'incantevole cornice di piazza Capitolo, a due passi dalla Basilica. Saranno due luoghi carichi di significato, in relazione alla drammatica pagina storica della Grande Guerra, a fare da scenario all'imponente esibizione, che coinvolgerà i 158 ragazzi della Banda Giovanile Regionale Anbima Fvg, i loro 12 maestri e 40 cantori del Coro Sant’Ilario di Rovereto (per un totale di ben 210 esecutori). Dirigerà il maestro Marco Somadossi.

IL PROGETTO - ‘Guerra di Pace 2018, in memoriam’ s’inserisce nel percorso culturale-musicale-celebrativo avviato nel 2015 per commemorare il centenario del primo conflitto mondiale: tappa iniziale fu la toccante esibizione della formazione giovanile al Sacrario Militare di Redipuglia. Seguì, nel 2017 (su richiesta dell'Esercito Italiano), un concerto al Sacrario Militare del Verano, a Roma. Ora tocca a Rovereto e Aquileia. Obiettivo dell'evento è sottolineare, attraverso la musica e la parola, i valori già proposti e ribaditi nelle precedenti produzioni, per diffondere il più possibile la consapevolezza dell'importanza del ricordo e della conoscenza di un drammatico periodo storico. Partner artistico dello spettacolo in programma a Rovereto e ad Aquileia sarà il Coro Sant’ Ilario di Rovereto, diretto dal maestro Antonio Pileggi.

I LUOGHI DI ‘GUERRA DI PACE, IN MEMORIAM’ - Dopo i sacrari militari di Redipuglia e del Verano, dunque, il progetto dell’Anbima Fvg tocca, in questa terza tappa, due luoghi particolarmente significativi per il proprio intrinseco messaggio di pace: la piazza della Basilica di Aquileia e Rovereto (Trento), custode della Campana dei Caduti, realizzata con il bronzo di cannoni appartenuti a tutte le nazioni belligeranti. Sarà proprio davanti al monumento che si terrà l'esibizione.

IL PLAUSO DELL'ASSESSORE FVG ALLA CULTURA - Di un progetto di alta valenza e significato parla l'assessore alla cultura del Friuli Venezia Giulia, Tiziana Gibelli, che evidenzia il prezioso ruolo delle bande nella diffusione della cultura musicale sul territorio, tramite «una presenza capillare - sottolinea - e attività che riescono a coinvolgere molti giovani». «Una sorta di apostolato laico», commenta, ricordando fra l'altro il rapporto di collaborazione in essere fra l'Anbima e il Conservatorio di Udine, tramite una serie di campus giovanili. «Un esempio - rimarca l'assessore - unico e virtuoso di sinergia, che il Friuli Venezia Giulia potrebbe esportare anche in altre regioni». Ingresso libero.

Info e prenotazioni: anbimafriulivengiulia@virgilio.it .