15 dicembre 2018
Aggiornato 22:30

‘Febbre del Nilo’, parte la disinfestazione a Udine

Dopo che il virus è stato contratto nella zona di via Torino sarà attivata la proceduta prevista dal Piano nazionale integrato di sorveglianza e risposta ai virus West Nile e Usutu – 2018
‘Febbre del Nilo’, parte la disinfestazione a Udine
‘Febbre del Nilo’, parte la disinfestazione a Udine (S.K.)

UDINE – E’ stato notificato al Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine un caso confermato di virus West Nile (Wnv) autoctono, trasmesso dalla zanzara genere Culex pipens (zanzara comune) in un residente del Comune di Udine (si tratta del 34enne di cui già abbiamo scritto).

Il virus West Nileè stato segnalato in Europa a partire dal 1958 ed è considerato il flavivirus più diffuso al mondo. Da giugno 2018 sono stati segnalati in Italia 125 casi umani confermati di infezione da West Nile Virus (Wnv), di questi, 48 si sono manifestati nella forma neuro-invasiva (22 in Veneto di cui 1 segnalato dalla Regione Friuli Venezia Giulia in un residente ricoverato a Trieste ma che ha soggiornato in Provincia di Venezia, 25 in Emilia-Romagna, 1 in Lombardia) di cui 2 deceduti (1 in Veneto, 1 in Emilia-Romagna), 53 casi come febbre confermata (20 in Emilia-Romagna, 33 in Veneto) e 24 casi identificati in donatore di sangue (17 in Emilia-Romagna, 3 in Veneto, 2 in Piemonte, 1 in Lombardia, 1 in Friuli Venezia Giulia).

Di conseguenza, così come previsto dalle indicazioni del Piano nazionale integrato di sorveglianza e risposta ai virus West Nile e Usutu – 2018, verrà effettuato un intervento adulticida, larvicida e di eliminazione dei focolai larvali per un raggio di 200 metri dal luogo dove risiede il caso, che si trova in via Torino a Udine. L’intervento è previsto dalle ore 18 alle ore 23 di mercoledì 22 agosto 2018. Al riguarda è stata emessa anche un'ordinanza da parte del sindaco di Udine, Pietro Fontanini.