18 agosto 2019
Aggiornato 07:30
Sapori genuini e antiche tradizioni

A Malga Montasio tra buon cibo e bella musica

A settembre in programma eventi, concerti e degustazioni con il formaggio dop
A Malga Montasio tra buon cibo e bella musica
A Malga Montasio tra buon cibo e bella musica

CHIUSAFORTE – A settembre in Malga Montasio alla scoperta di sapori genuini e antiche tradizioni tra eventi, musica e dell’ottimo formaggio da gustare.

DOMENICA 2 SETTEMBRE, con la collaborazione di Ersa e nell’ambito del progetto Made, incontro con gli chef stellati. Ad entusiasmare le papille gustative ci penseranno chef stellati che con i loro speciali piatti gourmet a base di formaggio Montasio sapranno allietare anche i palati più esigenti. Sempre il 2 settembre l’appuntamento musicale Gustando il Montasio… in concerto a cura del Comune di Chiusaforte.

IL 9 SETTEMBRE Festa della transumanza, un’occasione unica per ammirare il passaggio delle bovine della Malga bardate con corone di fiori. ‘Si tratta di una tradizione antica – ci racconta Vanni Micolini, dell’Associazione Allevatori del Friuli Venezia Giulia - portata avanti dagli allevatori per ringraziare il buon andamento della stagione di alpeggio che andava a concludersi proprio con la discesa a valle delle bovine. L’evento, organizzato in collaborazione con la Cooperativa Malghesi della Carnia e Val Canale, prevede  la degustazione di un ricco ventaglio di Prodotti della Montagna, tra i quali il Montasio Dop’.

QUI IN QUOTA, sopra i 600 metri di altitudine, si realizza infatti il Montasio Dop Prodotto della Montagna, formaggio fatto solo con latte crudo raccolto, lavorato e stagionato (minimo 60 giorni). Si tratta di un alimento naturale dal gusto unico, un vero patrimonio culinario che sfida l’omologazione dei sapori. Ad allietare l’evento ci sarà il suono delle fisarmoniche, riunite il 9 settembre in Malga per la quarta Rassegna Alpe Adria di Fisarmonica.

L’ALTOPIANO DEL MONTASIO resta sempre un luogo perfetto anche per il trekking e le escursioni nella natura. Parliamo della più grande area della Regione Friuli Venezia Giulia ad essere adibita all’alpeggio, tanto che nel periodo che va da giugno a metà settembre ospita circa 250 animali, provenienti da 40 allevatori che risiedono in 25 diversi comuni friulani.

LA MALGA offre una cucina casalinga, che comprende i più gustosi piatti tradizionali, quali il frico preparato con Montasio Dop e i dolci fatti in casa, oltre alla possibilità di pernottare grazie alla presenza di 5 camere con vista sulle montagne. La Malga può far vivere l’esperienza dell’intera filiera: dal pascolo delle mucche, alla mungitura, alla lavorazione dei formaggi in caseificio fino ad arrivare alla vendita dei prodotti presso lo spaccio alimentare.