15 dicembre 2018
Aggiornato 06:30

A Lignano: proiezioni, letture e incontri nel segno del noir

Il Festival, per l’ultima settimana di agosto, propone una ricca serie di appuntamenti
A Lignano: proiezioni, letture e incontri nel segno del noir
A Lignano: proiezioni, letture e incontri nel segno del noir (Diario di Udine)

LIGNANO - Per l’ultima settimana di agosto il Festival Lignano Noir propone una ricca serie di appuntamenti dedicati al noir nelle sue diverse sfumature e declinazioni artistiche.

SI COMINCIA LUNEDÌ 27, alle 15, in Biblioteca Comunale con la proiezione di alcune chicche provenienti dalle Teche Rai, curate da Maria Pia Ammirati ed Emanuele Gagliardi: si potrà vedere (o rivedere) in azione il famoso tenente Sheridan, capo della sezione omicidi della polizia di San Francisco interpretato da Ubaldo Lay nel 1960; a seguire, gli investigatori degli episodi di ‘Qui Squadra Mobile’, ambientati nella Roma degli anni ’70, che andavano in onda sul primo canale della Rai il martedì sera; infine, un telefilm sceneggiato e diretto dal regista Alberto Sironi e tratto dalla raccolta di racconti ‘Il Centodelitti’ di Giorgio Scerbanenco. Sempre lunedì 27 agosto, alle 18.30, in Terrazza a Mare, l’evento speciale ‘Scerbanenco white and noir’ farà scoprire al pubblico le tavole disegnate dal lignanese Giovanni Barberis per illustrare il racconto ‘In Pineta si uccide meglio’, di Giorgio Scerbanenco, a cui darà voce l’attore Massimo Somaglino.

MARTEDÌ 28 AGOSTO, alle 18.30, la Biblioteca Comunale ospiterà l’incontro con Veit Heinichen, lo scrittore tedesco che ormai da diversi anni abita a Trieste, dove ha ambientato i suoi romanzi con protagonista il Commissario Proteo Laurenti, diventati dei best-seller e che gli hanno valso numerosi riconoscimenti; da essi, tra l’altro, è stata tratta una serie televisiva. Nell’appuntamento lignanese l’autore presenterà il suo recente romanzo ‘Ostracismo’, pubblicato da E/O.

GIOVEDÌ 30 AGOSTO, alle 10, in Biblioteca si terrà l’incontro, aperto a tutti, dal titolo ‘Perché leggere il noir oggi’: relatori saranno i docenti universitari Sergia Adamo (Università di Trieste), Silvia Contarini (Università di Udine) ed Elvio Guagnini (Università di Trieste), che converseranno insieme con Cecilia Scerbanenco di questo genere letterario che, anche negli anni più recenti, sta registrando un notevole successo ed è particolarmente apprezzato dai lettori.

VENERDÌ 31 AGOSTO, alle 21, al Cinecity di Lignano Sabbiadoro il festival prevede, con ingresso libero, la proiezione del film ‘La giusta distanza’ di Carlo Mazzacurati (2007), introdotti nella visione dalla presentazione curata da Mario de Luyk. Sarà l’occasione per vedere un noir avvincente, ricco di suspense, da un lato, e al tempo stesso un film d’autore firmato dal maggior talento registico del NordEst, il padovano Carlo Mazzacurati, prematuramente scomparso nel 2014, e con le notevolissime prove recitatative fornite dalla giovane e bella protagonista Valentina Lodovini e dai bravissimi Giuseppe Battiston, Fabrizio Bentivoglio, Giovanni Capovilla e Ahmed Hafiene.

INFO: 0431.409160 | cultura@lignano.org | www.lignano.org |