18 novembre 2018
Aggiornato 10:30

Festa dell’amicizia italo-americana a Pordenone: cerimonie commemorative, mostre, tornei e parate

Tanti gli eventi in previsione dell'8 settembre, momento clou della festa organizzata per la seconda volta consecutiva nel centro storico cittadino
Festa dell’amicizia italo-americana a Pordenone: cerimonie commemorative, mostre, tornei e parate
Festa dell’amicizia italo-americana a Pordenone: cerimonie commemorative, mostre, tornei e parate (Comune di Pordenone)

PORDENONE - Cerimonie commemorative delle vittime degli attentati dell’11 settembre 2001 in piazza Ellero, esposizione di aerei, uno storico il Bleriot XI e un AMX biposto, la mostra dedicata agli aerei e ai piloti dell’aeroporto di Aviano nella prima guerra mondiale nel chiostro della Biblioteca dal 1 al 10 settembre, tornei di calcio e basket al Polisportivo di Torre e di pallavolo nella struttura dell’ex fiera in via Molinari, parata di mezzi dei Vigili del fuoco e momenti conviviali in piazza XX Settembre, sono gli eventi che caratterizzeranno la 17ma edizione della Festa dell’Amicizia Italo-Americana in programma per sabato 8 settembre organizzata per la seconda volta consecutiva a Pordenone. È un evento significativo – ha commentato l’assessore Walter De Bortoli nel corso della conferenza stampa in Municipio - con cui si vuol rinsaldare la collaborazione di carattere culturale, sociale e civile, soprattutto dopo i tragici fatti del 2001, per ribadire l’amicizia tra la comunità italiane e statunitense della base di Aviano costruita su scambi di esperienze, progetti e cordialità.

DETTAGLI SUL PROGRAMMA - Parte del programma è stato illustrato dal ten. col. Giorgio Albani dell’Aeroporto Pagliano e Gori che ribadendo il valore della collaborazione fra i vari soggetti organizzatori, fra le altre iniziative ha precisato che il Bleriot XI della Fondazione Jonathan Collection sarà esposto dal 6 al 10 settembre nella loggia Comunale e l’AMX biposto del 3° Reparto manutenzioni velivoli di Treviso in piazzetta Calderari dal 7 al 10 settembre con visite guidate a cura del personale dell’Aeronautica Militare Italiana. Bruno Carraro, presidente dei Comandanti onorari ha detto che l’amicizia è un sentimento profondo e che la Festa da 17 anni è un solido ponte che unisce le due comunità e che la presenza statunitense ricade in modo proficuo anche sull’ economia del territorio. Il comandate del Vigili del Fuoco di Pordenone Doriano Minisini ha definito eroi i colleghi americani morti nei fatti del 2001 consapevoli del loro destino ma pur tuttavia impegnati nel loro lavoro che ieri come oggi richiede un alto tasso di specializzazione per la particolarità degli interventi che sono chiamati ad eseguire. L’esposizione dei mezzi, americani ed italiani vuol coinvolgere i bambini, sempre affascinati da questo Corpo attraverso un percorso ludico-addestrativo delle attività. Prevista anche una dimostrazione dei cani poliziotto del 31FW. In rappresentanza degli statunitensi è intervenuto il cap. Thomas Barger, public affairs chief del 31^ Fighter Wing che ha condiviso con gli altri relatori le finalità e i propositi della festa dell’Amicizia Italo-Americana.