18 novembre 2018
Aggiornato 10:30

Viaggio in treno d'epoca alla scoperta dell'arte del "Pordenone"

Domenica 2 settembre tutti in carrozza con il treno storico lungo la Pedemontana del Friuli alla scoperta delle opere del massimo pittore friulano del Rinascimento
Alla scoperta dell'arte del "Pordenone" con il treno d'altri tempi lungo la Pedemontana del Friuli
Alla scoperta dell'arte del "Pordenone" con il treno d'altri tempi lungo la Pedemontana del Friuli (Foto di Ezio dal Cin)

PORDENONE - Domenica 2 settembre si rinnova l’appuntamento con il treno storico lungo la Pedemontana del Friuli, diventato uno dei fenomeni turistici dell’anno. Un viaggio d'altri tempi che permette di assaporare le tante bellezze del nostro territorio attraversato dalla ferrovia, eletta da History Channel tra le otto linee turistiche più belle d'Italia grazie al progetto nazionale 'Binari senza Tempo' della Fondazione FS.

IL BOOM DEI TRENI STORICI - Si tratta di un vero e proprio boom quello dei viaggi dei treni storici in Friuli Venezia Giulia, che stanno registrando il tutto esaurito e presenze da record, molte provenienti dal vicino Veneto e dall'Austria. Sono infatti oltre 1700 i turisti che hanno già viaggiato a bordo delle eleganti carrozze d’epoca Centoporte trainate dalla vaporiera Gr 728.022 o dalla locomotiva diesel D345.1055 entrambi inserite nel parco Operativo storico della Fondazione FS, che ogni fine settimana percorrono i binari della ferrovia turistica. Il successo è dato senza dubbio dalla ricca offerta del calendario che prevede treni tematici, collegati ai maggiori eventi del territorio che viene coinvolto, nonché da tariffe promozionali che permettono soprattutto alle famiglie di riscoprire il piacere del viaggio vintage.

IL TRENO DELL'ARTE - Domenica 2 settembre sarà la volta del 'Treno dell’Arte', che permetterà ai viaggiatori di scoprire le opere dell’artista Giovanni Antonio de’ Sacchis, detto il Pordenone, considerato il massimo pittore friulano del Rinascimento.
Dopo una sosta ad Aviano che consentirà la visita ad 'AnticaMente', mostra mercato d’antiquariato con oltre 200 espositori, i viaggiatori andranno alla scoperta dei capolavori dell’artista e in particolare degli splendidi cicli di affreschi presenti all’interno della Chiesa di San Pietro Apostolo a Travesio e nella Parrocchiale di San Martino a Pinzano, dipinti risalenti tra il 1516 e il 1527, oltre ad altre pregevoli opere come le pale d’altare del Pomponio Amalteo e del Gianantonio Guardi.
Il treno partirà da Pordenone alle 9 e arriverà a Pinzano alle 14.54. Fermate intermedie a Sacile (9.33), Aviano (a. 9.07 con visita ad AnticaMente e partenza alle 11.02), Maniago (11.21), Travesio (a. 11.55 sosta con visite guidate e pranzo, ripartenza alle 14.40) e arrivo a Pinzano alle 14.54. Il ritorno prevede la partenza da Pinzano alle 18 e l’arrivo a Pordenone alle 20.05. Biglietti in vendita su tutti i canali Trenitalia: biglietterie, self service e sito web. Tariffe: adulti and/rit. 10 euro, ragazzi (4-12 anni) 5 euro, bambini gratis. Il treno è dotato anche di un bagagliaio per le biciclette (19 posti disponibili) ed è l'unico treno storico in Italia dove è sempre possibile il trasporto delle biciclette.

Info: Museo dell’Arte Fabbrile e delle Coltellerie Tel. 0427.709063 o ufficio Turistico di Toppo (solo sabato) Tel. 0427.90350.

Pagina facebook ufficiale: "Ferrovia Turistica Sacile Gemona - La Pedemontana del Friuli"

Alla scoperta dell'arte del "Pordenone" con il treno d'altri tempi lungo la Pedemontana del Friuli

Alla scoperta dell'arte del "Pordenone" con il treno d'altri tempi lungo la Pedemontana del Friuli (© Fondazione FS)