22 settembre 2018
Aggiornato 19:30

Il festival folcloristico 'Danzando tra i popoli' chiude la sua 18esima edizione

Giornata conclusiva all’insegna di danza, cultura e cibo: si parte alle 11.15 con una Santa Messa
Il festival folcloristico 'Danzando tra i popoli' chiude la sua 18esima edizione
Il festival folcloristico 'Danzando tra i popoli' chiude la sua 18esima edizione (Danzando tra i popoli)

BASILIANO - 'Danzando tra i popoli', organizzato dal Gruppo Folkloristico Danzerini Udinesi e dalla Proloco ProBlessano, si prepara alla sua giornata conclusiva, all’insegna di danza, cultura e cibo: una perfetta amalgama di tradizione e contemporaneità che si ritroverà sia nelle esibizioni che nei piatti tipici della cucina dei gruppi ospitati a Blessano in collaborazione con Slow Food Condotta del Friuli. 

IL PROGRAMMA DI DOMENICA - 'Danzando Tra i Popoli 2018', quest’anno dedicato a 'venti di guerra e versi di pace', si chiuderà domenica 2 settembre: primo appuntamento alle 11.15 con la Santa Messa nella chiesa di Blessano, accompagnata dalla corale di Santo Stefano di Blessano. Alle 19 appuntamento a Varmo, presso la Canonica parrocchiale, con l’esibizione dei gruppi e chiusura dalle 20.30 a Blessano. Sotto il tendone si svolgerà prima lo spettacolo teatrale 'Natale sulla Creta Rossa', interpretato dalla compagnia teatrale Il Tomât di Udine, per la scrittura di Sergio Driussi e la regia di Adriana Dainotto e con la partecipazione del Coro Guarneriano di San Daniele del Friuli diretto da Adelchi Zoratti e, alle 22.30, l’estrazione della lotteria di 'Danzando tra i popoli'.

I PROTAGONISTI DEL FESTIVAL - Quest’anno, a partecipare al festival, oltre al gruppo dei 'Danzerini Udinesi' fondato nel 1963 a Basiliano, ci sono stati altri quattro gruppi folcloristici italiani: il 'Gruppo Folkloristico Arlecchino di Bergamo', proveniente da Sorisole, che da oltre 60 anni rappresenta le più genuine tradizioni bergamasche con un vivace repertorio di canti e danze che trae origine dagli usi e costumi delle valli; il gruppo corale folcloristico di Villa Santina 'Sot la Nape'; il gruppo folk 'I Peddaroti' di Pellaro di Reggio Calabria che diffonde musiche, canti e balli popolari reggini; il gruppo la 'Takkarata' di Fragneto Monforte che si richiama alle rappresentazioni dei gruppi spontanei esistenti tra fine ‘800 e inizi ‘900 in Campania sulla rappresentazione del corteggiamento.

SPAZIO AI PRODOTTI TIPICI - Anche quest’anno la cucina di 'Danzando tra i popoli...' propone i piatti tipici delle regioni dalle quali arrivano i diversi gruppi: sotto la tensostruttura allestita a Blessano di Basiliano si potranno gustare oltre al prosciutto di San Daniele, il frico e le pierçui di Blessano, anche un piatto di formaggi tipici lombardi accompagnati con le mostarde, la parmigiana campana e la braciola calabrese.