23 settembre 2018
Aggiornato 21:00

Tolmezzo, rivive il Museo Carnico e l’antico clavicembalo dei Linussio

Per partecipare è necessario prenotare, chiamando da lunedì a venerdì, dalle ore 15 alle ore 18, il numero 0432 543049 (biglietto unico 3 euro)
Tolmezzo, rivive il Museo Carnico e l’antico clavicembalo dei Linussio
Tolmezzo, rivive il Museo Carnico e l’antico clavicembalo dei Linussio (Busettini)

TOLMEZZO - Carniarmonie sostiene con la cultura il Museo Carnico delle Arti popolari 'Michele Gortani' di Tolmezzo, attraverso una giornata dedicata alla valorizzazione del ricco patrimonio conservato nel museo etnografico tolmezzino, il più importante d’Europa per qualità e numero di reperti. Sabato 8 settembre sarà infatti possibile in tre fasce orarie – 14.30, 16.30 e 18.30 – partecipare ad una visita guidata ragionata per l’occasione, con a seguire un concerto al settecentesco clavicembalo appartenuto alla famiglia Linussio, con interprete il talentuoso clavicembalista Alberto Busettini. Per parteciparvi è necessario prenotare, chiamando da lunedì a venerdì, dalle ore 15 alle ore 18, il numero 0432 543049 (biglietto unico 3 euro). 

È questo un modo concreto per invitare il pubblico a sostenere e a frequentare l’ente museale carnico, ora balzato alle cronache per la sensibile crisi finanziaria che sta vivendo, in vista di una nuova definizione strategica per una sua effettiva rinascita. In quest’ottica il Festival Carniarmonie, che da anni inserisce nel ricco cartellone degli appuntamenti concertistici a Palazzo Campeis, mira alla salvaguardia di quello che viene definito il presidio culturale carnico, fondato 55 anni fa dall’illustre senatore e intellettuale Michele Gortani. I ricavi dell’iniziativa andranno a sostegno del museo e inoltre la manifestazione permetterà di valorizzare l’antico strumento da tasto, all’origine un claviorgano, databile in un arco di tempo che va dal 1690 al 1740, attribuito al costruttore tedesco Christian Valter, per un reperto unico nel suo genere recentemente restaurato dai costruttori e restauratori di strumenti antichi Fratelli Leita di Prato Carnico.

Il programma musicale inoltre, è stato pensato dal maestro Busettini al fine di valorizzare le caratteristiche uniche di questo meraviglioso strumento, con musiche di Frescobaldi, Froberger, Kerll, Krieger, Poglietti, Fischer, Scarlatti e Paradisi, compositori avvicinati nel titolo 'La corte di Vienna: dove lo stile tastieristico italiano e tedesco si incontrano'. A ridare voce al clavicembalo del Museo Gortani, sarà Albero Busettini, artista che si esibisce regolarmente con celebri artisti, ensembles ed orchestre di fama internazionale, apprezzato concertista e maestro al cembalo nei festival più rinomati di musica antica.