21 settembre 2018
Aggiornato 22:30

Salute, quasi tutto pronto per l'ampliamento del distretto sanitario di Tarcento

Il sindaco di Tarcento, Mauro Steccati e il vice Luca Toso hanno sottolineato al vicegovernatore Riccardi la necessità di far partire il piano di ampliamento. L'opera è molto attesa e Riccardi assicura il suo impegno "a verificare avanzamento e copertura finanziaria"
Incontro del vicegovernatore Riccardo Riccardi con sindaco e vicesindaco di Tarcento Mauro Steccati e Luca Toso
Incontro del vicegovernatore Riccardo Riccardi con sindaco e vicesindaco di Tarcento Mauro Steccati e Luca Toso (Regione Friuli-Venezia Giulia)

UDINE - «Gli investimenti necessari per finanziare il progetto di ampliamento della sede del distretto sanitario di Tarcento sono coerenti con il disegno politico che stiamo portando avanti e che guarda con attenzione al ruolo dei Comuni sede di distretto. Mi impegnerò a verificare, nella pianificazione sanitaria, lo stato di avanzamento e l'eventuale copertura finanziaria».

L'INCONTRO - Lo ha affermato oggi il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, incontrando sindaco e vicesindaco di Tarcento, Mauro Steccati e Luca Toso, che hanno posto all'attenzione dell'esponente della Giunta regionale la necessità di poter dare attuazione al piano di ampliamento dell'edifico distrettuale di via Coianiz che, è stato detto, consentirebbe di raggruppare tutti i servizi sociosanitari in un'unica struttura. Si tratta di un'opera, come sottolineato dagli amministratori comunali, molto attesa. Riccardi ha sottolineato l'importanza della funzione distrettuale quale «elemento centrale nell'assetto del servizio sociosanitario regionale».

MESSA IN SICUREZZA - Fra i temi affrontati nel corso del colloquio, anche il rischio di dissesto idrogeologico del Tarcentino con particolare attenzione alle frazioni di Coia e Sedilis. Per Riccardi la messa in sicurezza del territorio è fondamentale in quanto, ha rimarcato, «i pericoli vanno affrontati. A questo proposito - ha concluso il vicegovernatore - analizzeremo la situazione non appena riceverò la relazione del sindaco per dare risposte puntuali».