18 novembre 2018
Aggiornato 14:00

Federconsumatori apre uno sportello sugli animali d'affezione

A partire dal 6 settembre, il primo e il terzo giovedì del mese, dalle 09 alle 11 in via Mantova
Federconsumatori apre uno sportello sugli animali d'affezione
Federconsumatori apre uno sportello sugli animali d'affezione (G.G..)

UDINE - Chi è responsabile dei danni cagionati dall’animale a beni, persone o altri animali? Le norme del regolamento condominiale possono vietare di possedere o detenere animali domestici? È legale condurre il cane al guinzaglio in bicicletta? A partire da domande di questo tipo Federconsumatori Fvg si è impegnata nell’attuazione di un progetto, riguardante la detenzione degli animali d’affezione per diffondere la conoscenza della normativa che disciplina la materia e delle buone pratiche da osservare.

A tal fine Federconsumatori Udine aprirà il primo sportello in Friuli Venezia Giulia dedicato da un’Associazione di Consumatori a questo tema, per fornire una base conoscitiva solida sia relativamente ai bisogni degli animali, dando informazioni sulle previsioni della Legge regionale 11 ottobre 2012, n. 20, che alle diverse problematiche che si possono incontrare, ad esempio, in rapporto alle relazioni di vicinato.
Nata da un progetto finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia (LR 161/2004), l’idea ha prodotto anche una Guida, alla cui stesura hanno partecipato, tra gli altri, Sabrina Loprete, del Servizio sanità pubblica veterinaria della Regione Friuli Venezia Giulia, Damiano Baradel, del Centro regionale per la detenzione e/o recupero di animali esotici, Stefano Pesaro e Fulvia Ada Rossi, Medici Veterinari.

A partire dal 6 settembre, il primo e il terzo giovedì del mese, dalle 09 alle 11, presso la sede Federconsumatori di Udine in via Mantova 108/b, i cittadini potranno rivolgersi allo sportello dedicato, gestito da Letizia D’Aronco, che ha curato la guida, per ricevere chiarimenti sulla detenzione degli animali d’affezione. Secondo la Corte di Cassazione gli animali sono autonomi esseri viventi, capaci di reagire agli stimoli del dolore come alle attenzioni amorevoli dell’uomo (sez. III, 22.11.12, Tomat, rv. 253882), e, dunque, meritano di vedere tutelata la loro dignità. 
Grazie a questo sportello è possibile avere consulenza legale sugli adempimenti burocratici necessari, evitare sanzioni ma, soprattutto, tutelare sia gli animali sia i loro detentori. Come ci ricorda, a questo proposito la scrittrice Marguerite Yourcenar, «Gli animali hanno propri diritti e libertà, come noi stessi.»