18 novembre 2018
Aggiornato 14:00

Malga Montasio chiude la stagione con la festa della transumanza

Evento di grande fascino, dal sapore antico, proposto per concludere simbolicamente l’alpeggio delle oltre 200 vacche portate in quota a giugno
Malga Montasio chiude la stagione con la festa della transumanza
Malga Montasio chiude la stagione con la festa della transumanza (Allevatori)

CHIUSAFORTE - Appuntamento domenica mattina in malga Montasio per l’evento conclusivo della lunga stagione che ancora una volta ha animato, grazie all’Associazione allevatori del Friuli Venezia Giulia, l’estate in quota. A far calare il sipario sulla 'portabandiera' delle malghe Fvg sarà la quarta edizione della festa della transumanza, evento di grande fascino, dal sapore antico, che l’associazione ripropone per concludere simbolicamente l’alpeggio delle oltre 200 vacche portate a giugno sul Montasio e consentire ai tanti che ormai vivono lontani dalla natura e dai suoi ritmi di assaggiare per un giorno il ritmo slow della transumanza, la bellezza di un rito che si perde nella storia.

Ecco dunque che domenica (tempo permettendo) un gruppo di vacche infiorate si metteranno in marcia dalla malga verso Sella Nevea. La partenza è prevista per le 10, per le 11.30 l’arrivo. Le bovine scenderanno precedute da una ventina di fisarmoniche italo/austriache che parteciperanno alla quarta Rassegna Alpe Adria di Fisarmonica in programma a Sella Nevea. Arrivate qui, nel parcheggio a fianco della vecchia seggiovia, scatteranno i festeggiamenti per allevatori, turisti e fisarmonicisti. L’appuntamento è organizzato dall’Associazione allevatori in collaborazione con la Cooperativa malghesi della Carnia e Valcanale. Nell’occasione saranno proposti in degustazione spiedo con carne di manzo, maiale, pollo, polenta e formaggio.

La festa della transumanza chiude simbolicamente la stagione che di fatto però proseguirà ancora per qualche settimana. Spaccio e agriturismo resteranno in funzione infatti fino al 7 di ottobre.