18 novembre 2018
Aggiornato 14:00

Revocati gli arresti domiciliari, tunisino va in carcere per soli due giorni

L'uomo, 30enne, ha trascorso 5 mesi e 28 giorni a casa, 'evadendo' per ben due volte. Da qui la decisione della magistratura
Revocati gli arresti domiciliari, tunisino va in carcere per soli due giorni
Revocati gli arresti domiciliari, tunisino va in carcere per soli due giorni (Dario)

UDINE - Personale della Polizia di Stato della Questura di Udine, nella serata di giovedì 6 settembre, ha dato esecuzione a un ordine di carcerazione ai danni di un 30enne tunisino, residente nel capoluogo, a seguito di revoca della detenzione domiciliare precedentemente concessagli.

L’uomo aveva ottenuto la possibilità di scontare la pena di sei mesi di reclusione, comminatagli per reati contro il patrimonio, in regime di detenzione domiciliare. In due occasioni però il personale della sezione Volanti della Questura udinese aveva accertato l’evasione dello stesso, arrestandolo l’8 luglio e deferendolo all’autorità giudiziaria in stato di libertà per lo stesso reato il 24 giugno.

Gli illeciti e la condotta del tunisino hanno indotto quindi la magistratura di sorveglianza a ripristinare l’ordine di carcerazione per l’espiazione della pena residua, la cui fine è sabato 8 settembre. L’arrestato è stato quindi portato nel carcere di via Spalato, dove resterà per due giorni.