27 ottobre 2020
Aggiornato 03:30
Udine

Il 27° Trofeo giovanile internazionale di atletica leggera Città di Majano ha la sua nuova pista

"Anch'io ho gareggiato in questo complesso", commenta l'assessore Zilli rivolgendo un saluto e un plauso ai circa 600 atleti tra i 12 e i 15 anni di una ventina di diverse nazioni che hanno dato vita alle gare dopo l'inaugurazione ufficiale della pista di atletica

UDINE - «L'Amministrazione regionale è sempre concretamente vicina all'associazionismo sportivo, in particolare a quello dove forte è l'impegno di tanti volontari che si prendono cura dei giovani atleti, favorendo la pratica sportiva e alimentando i vivai, nell'atletica così come in tutte le discipline».

PISTA DI MAJANO - Questo il concetto espresso dall'assessore alle Finanze e patrimonio, Barbara Zilli, intervenuta oggi all'inaugurazione ufficiale della rinnovata pista di atletica dello stadio comunale di Majano, che questo pomeriggio sta facendo da cornice  al 27° Trofeo giovanile internazionale di atletica leggera Città di Majano, 11° memorial Antonio Comelli.

SPORT FIN DA GIOVANI - «Lo sport è palestra di vita; praticare un'attività anche a livello amatoriale in giovane età aiuta a crescere e sviluppare le relazioni, contribuisce a forgiare la personalità e rappresenta un fattore importante per diventare adulti responsabili», ha osservato Zilli, portando il saluto del governatore Fedriga e della Giunta e ricordando che questo trofeo si puo' disputare a Majano grazie ad un finanziamento regionale di 500mila euro, che ha consentito il rifacimento dell'impianto.

SALUTO AGLI ATLETI - Esprimendo non poca emozione in quanto «anch'io ho gareggiato in questo complesso», l'assessore Zilli ha rivolto un saluto e un plauso ai circa 600 atleti tra i 12 e i 15 anni di una ventina di diverse nazioni che hanno dato vita alle gare al cospetto, tra l'altro, di un ospite di assoluto spessore internazionale: il velocista sudafricano Wayde van Niekerk, campione olimpico e mondiale in carica dei 400 metri piani, che da tempo ha scelto la vicina Gemona del Friuli per i propri allenamenti. Una presenza che per Zilli è «ulteriore motivo di stimolo per ragazze e ragazzi, li spinge a un maggiore impegno negli allenamenti, fa aumentare la consapevolezza che limiti e record si possono ancora superare».

IL TROFEO DI ATLETICA A MAJANO - Il meeting, organizzato dall'Asd Libertas Majano e dal Comitato regionale della Fidal, è considerato la più grande manifestazione giovanile internazionale d'Europa di atletica leggera. Una sana competizione senza confini, oltre che importante vetrina per le giovani promesse di oggi e aspiranti campioni di domani. La storia di questo meeting è infatti piena di esempi di atleti che, una volta passati alle categorie assolute, sono saliti alla ribalta a livello mondiale, quali i saltatori in alto Alessandro Talotti, Alessia Trost e Desirée Rossit, i lanciatori Marco Bortolato (martello), Tamara Apostolico ed Elisa Boaro (disco), o il mezzofondista/maratoneta Stefano Scaini.

TRENTADUE GARE - Assai ricco il programma di gare, in tutto 32, in corso di svolgimento nel pomeriggio di oggi dopo l'inaugurazione, in mattinata, della rinnovata pista e la sfilata delle rappresentative.