19 novembre 2018
Aggiornato 06:30

Tutto pronto per il via della seconda Audax del Friuli

Da venerdì 14 a domenica 16 settembre 80 piloti tra Pordenone e Udine lungo 370 chilometri
Tutto pronto per il via della seconda Audax del Friuli
Tutto pronto per il via della seconda Audax del Friuli (Audax)

AVIANO – Tutto è pronto per la partenza della seconda Audax del Friuli. Da venerdì 14 a domenica 16 settembre, 80 piloti attraverseranno, in sella a Vespa d’epoca, le strade delle province di Pordenone e Udine. Non strade qualunque, visto che si scaleranno alcuni dei passi resi celebri dal Giro d’Italia o dove la Corsa Rosa è destinata a passare nei prossimi anni: Piancavallo, Passo Rest, Cason di Lanza e soprattutto monte Crostis con la spettacolare Panoramica delle Vette. In tutto 370 chilometri a bordo di mezzi storici che vanno dal 1948 alla fine degli anni ’50, con partecipanti provenienti da tutta Italia (da Napoli a Brescia passando per Reggio Emilia) e da mezza Europa (da Germania, Svizzera e Belgio).
La manifestazione è organizzata dal Vespa Club Aviano. Una trentina di persone in tutto (con il supporto dei Vespa Club di Pordenone e di Gemona) che da un anno sono al lavoro per curare nei minimi dettagli l’evento, destinato a riportare i partecipanti nelle atmosfere degli anni ’50. Il merito è della presidente del Club di Aviano, Paola Fedele, del direttore di manifestazione Massimo Amati, e di Enrico Rosolen, che avrà il compito di curare l’ambientazione storica dell’Audax.

SI SALIRA' ANCHE SUL CROSTIS - Si partirà da Aviano dopo le operazioni di punzonatura alla volta di Piancavallo. Qui ci si fermerà per una notte prima di ripartire, sabato, in direzione Barcis, Poffabro, Passo Rest, Carnia, monte Crostis, Paularo, Cason di Lanza, Pontebba e Tarvisio, con la sfilata per le vie del centro e l’arrivo in piazza Unità. Dopo un’altra notte in hotel, la giornata conclusiva vedrà protagonisti Sella Nevea, Venzone, Bordano, Sequals, Maniago e di nuovo Aviano. «Come avvenuto nel 2016 con la prima edizione dell’Audax del Friuli – racconta Amati – il nostro obiettivo è quello di far conoscere la nostra regione agli appassionati di Vespa, che arriveranno in Friuli da ogni parte d’Italia oltre che da Austria, Belgio, Svizzera e Germania. Mostreremo il meglio del Fvg, sia dal punto di vista paesaggistico che culinario. Abbiamo cercato di studiare tutto nel dettaglio – conclude – per stupire i partecipanti all’Audax e invogliarli a tornare nella nostra regione».

GLI ORARI DEI PASSAGGI - Gli organizzatori si augurano di vedere sulle strade persone pronte ad applaudire i piloti in Vespa al loro passaggio. Questi gli orari dei transiti: venerdì 14 arrivo a Piancavallo alle 20. Sabato 15 settembre, Poffabro 8.30, Tramonti di Sopra 9, Raveo 10.30, Ovaro 10.40, Treppo Carnico 12.30, Paularo 14.30, Pontebba 16, Tarvisio 16.30. Domenica 16, Sella Nevea 8.30, Chiusaforte 9, Venzone 9.30, Trasaghis 10, Pinzano al Tagliamento 10.30, Maniago 11, Montereale Valcellina 11.10, Aviano 11.30.