17 novembre 2018
Aggiornato 15:00

Adunata 2021 a Udine: il Comune dice sì al progetto

Un anno in cui decorrerà il 45esimo anniversario del terremoto: il capoluogo friulano vorrebbe riuscire a portare a casa l'organizzazione insieme alla locale sezione Ana
Adunata 2021 a Udine: il Comune dice sì al progetto
Adunata 2021 a Udine: il Comune dice sì al progetto (Diario)

UDINE - La volontà dell'amministrazione comunale è di fare il possibile per portare l'Adunata nazionale degli alpini a Udine nel 2021. Un anno in cui decorrerà il 45esimo anniversario del terremoto che, nel 1976, distrusse il Friuli e che vide gli alpini in azione fin dalle prime ore.

NEL 2019 LA RISPOSTA - La proposta di organizzare l'Adunata in città ha ottenuto il via libera da tutte le sezioni regionali e ora è al vaglio del terzo raggruppamento. Nel 2019 sarà il direttivo nazionale Ana a esprimersi definitivamente. A ribadire la volontà dell’amministrazione comunale di Udine è stato il vicesindaco Loris Michelini, che nei gironi scorsi ha incontrato il presidente della sezione Ana di Udine, Dante Soravito de Franceschi.

GIA' PRONTO IL PIANO - L’Associazione alpini, come al solito, non si è fatta cogliere impreparata, presentandosi all’appuntamento già con un piano dettagliato su quella che potrebbe essere l’Adunata del Friuli, con dettagli sul percorso e sulla logistica. Oltre a quello del Comune, servirà anche l’appoggio della Regione Fvg, visto che l’organizzazione di un’Adunata costa all’incirca 2 milioni di euro, a fronte, però, di un ritorno quantificabile in circa 120 milioni di euro.