22 settembre 2018
Aggiornato 19:30

Turismo, fiume Natisone perla del territorio

"Il fiume Natisone può rappresentare uno dei must da inserire nella promozione turistica della nostra regione", ha sottolineato l'assessore alle Attività produttive e turismo Sergio Emidio Bini
Fiume Latisone a Cividale del Friuli
Fiume Latisone a Cividale del Friuli (Di xbrchx (tramite Shutterstock.com))

UDINE - «Il fiume Natisone può rappresentare uno dei must da inserire nella promozione turistica della nostra regione». Lo ha sottolineato l'assessore alle Attività produttive e turismo, Sergio Emidio Bini, che questo pomeriggio ha partecipato a Cividale del Friuli alla prima assemblea pubblica del "Contratto di fiume Natisone", strumento che ha preso vita lo scorso anno, anche con il sostegno della Regione, con lo scopo di valorizzare sotto il profilo ambientale, turistico, storico e culturale questo corso d'acqua attraverso un percorso partecipato che coinvolge istituzioni, associazioni, aziende e cittadini che operano e vivono lungo le sue sponde.

IL CONTRATTO DI FIUME - «Il Natisone è una realtà straordinariamente bella e ricca sotto il profilo naturalistico e paesaggistico - ha osservato - e questo strumento di partecipazione diffusa e di coinvolgimento delle comunità è foriero di importanti sviluppi in quanto è l'elemento che mancava per gestire questa risorsa collettiva, a vantaggio non solo del territorio circostante il fiume ma dell'intero Friuli Venezia Giulia», ha aggiunto Bini, manifestando apprezzamento per i contenuti e la concretezza degli odierni lavori assembleari ed esprimendo il plauso per il lavoro di squadra avviato lo scorso anno tra l'associazione Parco del Natisone, che ha promosso il Contratto, le amministrazioni locali e la stessa Regione.

SOSTEGNO REGIONALE - In sostanza per Bini l'attività svolta e i progetti che stanno maturando, anche a livello transfrontaliero, costituiscono una "grande opportunità", che l'amministrazione regionale non mancherà di sostenere anche attraverso Promoturismo Fvg, in modo da far meglio conoscere il corso del fiume e quanto esso può offrire per farne così - ha ribadito - uno dei must della promozione turistica, accrescendone l'attrattività.