19 novembre 2018
Aggiornato 05:30

Pordenone, nell’ambito della settimana della mobilità sostenibile arriva il “Treno dello Sport”

Sarà dedicato esclusivamente alle biciclette. Un modo innovativo per esplorare il territorio mediante la ciclovia FVG3 e promuovere l'utilizzo della due ruote
Pordenone, nell’ambito della settimana della mobilità sostenibile arriva il “Treno dello Sport”
Pordenone, nell’ambito della settimana della mobilità sostenibile arriva il “Treno dello Sport” (Diario di Pordenone)

PORDENONE - Proseguono gli appuntamenti con i treni storici della Sacile Gemona, linea turistica che in pochi mesi, ha saputo mettersi in luce anche a livello nazionale per la varietà e qualità delle offerte proposte. Domenica 16 settembre ci sarà in particolare il primo treno storico dedicato esclusivamente alle biciclette. Un modo innovativo per esplorare il territorio mediante la ciclovia FVG3 e promuovere l'utilizzo della bicicletta. Inoltre i treni storici che viaggiano sulla Sacile Gemona sono gli unici in Italia che consentono ogni domenica il trasporto gratuito delle biciclette a bordo. Nell’ambito della Settimana Europea della Mobilità, il cui tema di quest’anno è la 'Multimodalità', domenica mattina partirà da Pordenone, alla volta delle stazioni di Maniago e Fanna – Cavasso il 'Treno dello sport', un treno dedicato a chi ama scoprire i territori secondo i principi dello slow tourism.

MULTIMODALITÀ - Parlare di multimodalità significa puntare alla scelta di diversi mezzi di trasporto, sia all’interno dello stesso spostamento che per spostamenti diversi: in questo caso si utilizzerà il treno storico con carrozze degli anni ’30 'Centoporte' e locomotiva diesel d’epoca per poi proseguire il proprio viaggio o a piedi o in bicicletta, ma scegliere tra le diverse opzioni disponibili per spostarsi è un esercizio al quale ci si può allenare per ogni attività quotidiana e ci si può abituare facilmente se si pensa che spesso si tratta della scelta più facile, economica e salutare. La giornata organizzata insieme a FIAB, UTI Valli e Dolomiti Friulane ed Ecomuseo Lis Aganis propone due percorsi per gli amanti delle due ruote e alcune visite guidate alla Città dei Coltelli.

PRIMO PERCORSO - Per chi si sposta in bicicletta l’UTI Valli e Dolomiti friulane e l’ecomuseo Lis Aganis propongono un percorso guidato per persone allenate, di circa 20 km pendenza massima 10% con difficoltà fisica media difficoltà tecnica bassa per city bike e mountain bike. Partendo da Maniago lungo la ciclabile della Val Colvera si raggiungerà Poffabro, uno dei Borghi più belli d’Italia, salendo sino al Monastero benedettino Santa Maria Annunciata, dove si terrà una degustazione con prodotti tipici. Si proseguirà alla volta di Navarons di Meduno, dove la pausa caffè al ristorante L’anima dal louc sarà allietata da letture del Gruppo teatrale Pierditimp. Ultima tappa del percorso sarà al Palazat di Cavasso Nuovo, nella cui corte interna l’Associazione Cipolla Rossa di Cavasso Nuovo offrirà un’ultima degustazione prima di raggiungere la Stazione ferroviaria.

SECONDO PERCORSO - Un secondo percorso in bicicletta organizzato da FIAB partirà invece dalla stazione di Fanna-Cavasso e si svilupperà lungo un tratto più pianeggiante di circa 30 km, con pranzo presso la Birreria con cucina Cooper’s di Usago. Assicurazione obbligatoria a carico dei partecipanti: Soci FIAB 1 euro - Non FIAB 3 euro, pranzo da prenotare al momento dell’iscrizione. Per tutti i partecipanti obbligo di caschetto, luci e giubbotto catarifrangente.

VIAGGIO IN O SENZA BICI - Il bagaglio porta biciclette del treno avrà una capienza di 80 posti, si rende pertanto indispensabile la prenotazione obbligatoria dei posti in bicicletta, entro sabato 15 settembre sino ad esaurimento dei posti disponibili; per il percorso con partenza da Maniago chiamando il Museo dell’Arte Fabbrile e delle Coltellerie Tel. 0427.709063, per il percorso con partenza da Fanna-Cavasso contattando FIAB - Aruotalibera  Tel. 333.6794336.
Per chi viaggia senza bicicletta, scendendo a Maniago, sarà possibile pranzare e andare alla scoperta della città, visitando il Museo delle Coltellerie (inizio visite alle 11.30 e alle 15) e al centro storico della città (inizio visita alle 15 dalla loggia in piazza Italia); informazioni presso il Museo dell’Arte Fabbrile e delle Coltellerie Tel. 0427.709063.

ORARI - Il treno partirà da Pordenone alle 9.20, con fermate a Sacile (9.55), Budoia-Polcenigo (10.05), Aviano (10.32), Montereale Valcellina (10.47) arrivando a Maniago alle 10.54 e Cavasso 11.06. Il rientro è previsto da Fanna-Cavasso alle 16.52, Maniago 17.04, Montereale 17.11, Aviano 17.21, Budoia-Polcenigo 17.32, Sacile 18.12 e Pordenone 18.25. Biglietti in vendita da giovedì 13 in tutti i canali di vendita Trenitalia, sito www.trenitalia.com biglietterie e agenzie di viaggio abilitate.