14 novembre 2018
Aggiornato 21:30

Piccinin: "Aiutiamo i giovani ad aprire la loro impresa"

"Gli ultimi dati raccolti da InfoCamere - commenta Mara Piccin (FI) - sull'imprenditoria giovanile raccontano che in Italia una nuova impresa su 3 è guidata da giovani under 35. Tuttavia ci sono ancora molte difficoltà"
Imprenditoria giovanile
Imprenditoria giovanile (Di tsyhun (tramite Shutterstock.com))

UDINE - «Rendere accessibile ai giovani il mondo dell'impresa e aumentare le loro opportunità di occupazione sono gli obiettivi perseguiti dalle politiche regionali in materia di imprenditoria giovanile».

IL REGOLAMENTO - Così Mara Piccin (FI) commenta il parere favorevole della VI Commissione consiliare alle proposte di modifica del regolamento concernente i criteri e le modalità per la concessione dei contributi a sostegno dei progetti di imprenditoria giovanile, e aggiunge: «Le modifiche apportate al regolamento attuativo della legge a sostegno dell'imprenditoria giovanile hanno carattere prettamente formale e non incidono sulla disciplina sostanziale del contributo, che rimane invariata».

NON PIU' FANALINO DI CODA - «Le misure attualmente vigenti - spiega la consigliera regionale - sono state adottate per invertire il trend statistico che da anni vedeva il Friuli Venezia Giulia fanalino di coda, con la minor percentuale di imprese under 35 in Italia, e le modifiche da ultimo introdotte incidono sul riparto di competenze resosi necessario dopo lo scioglimento di Unioncamere FVG».

ALCUNI DATI - «Gli ultimi dati raccolti da InfoCamere sull'imprenditoria giovanile raccontano che in Italia una nuova impresa su 3 è guidata da giovani under 35. Tuttavia ci sono ancora molte difficoltà, per le nuove generazioni, a entrare nel mondo del lavoro e soprattutto a fare carriera - prosegue la Piccin - e la Regione deve ponderare ogni iniziativa utile».

PROPOSTA COPIATA DAL CENTROSINISTRA - «Sto valutando l'opportunità di proporre a breve all'esame del Consiglio regionale una proposta di legge finalizzata ad alleviare il carico fiscale alle imprese giovanili, sulla quale auspico ampio consenso. Fa piacere ricordare che gran parte delle norme introdotte in via regolamentare, nel 2015, dal centrosinistra ripropone le medesime idee di una proposta di legge depositata già a settembre del 2014, di cui sono stata prima firmataria, ma mai ascoltata in quanto espressione dell'allora minoranza».

AIUTARE I GIOVANI - «L'obiettivo dell'azione politica di Forza Italia è quello di agevolare la nascita di nuove imprese, in particolare quelle degli under 35, per rimettere in moto il sistema-Regione e il sistema-Paese», conclude la Piccin.