23 settembre 2018
Aggiornato 21:00

Su il sipario per l'edizione 2018 di Friuli Doc

Il taglio del nastro è stato affidato alla chef stellata Antonia Klugmann. Con lei, sul palco, oltre alle autorità, anche gli sportivi Restivo e Navarria
Su il sipario per l'edizione 2018 di Friuli Doc
Su il sipario per l'edizione 2018 di Friuli Doc (Diario)

UDINE - Per il taglio del nastro della XXIV edizione, Friuli Doc si è tinto di bianco, rosso e verde: la cerimonia di inaugurazione, infatti, è stata salutata dal sorvolo delle Frecce Tricolori. Sotto il segno del tema 'Buon cibo, grandi virtù', che caratterizza l’edizione 2018 della kermesse che riunisce il meglio dell’enogastronomia del Friuli Venezia Giulia, il taglio del nastro è stato affidato alla chef stellata Antonia Klugmann, prima donna giudice di MasterChef e di casa nel Collio Friulano con il suo ristorante. Insieme a lei c'erano gli sportivi friulani Mara Navarria e Matteo Restivo.
Il presidente della Regione Fvg, Massimiliano Fedriga, ha ringraziato il pubblico presente all’inaugurazione: «Sono orgoglioso di avere migliaia di persone in piazza a Udine per mangiare i prodotti friulani. Il 23% delle persone sceglie dove andare rispetto a ciò che trova da mangiare: questi eventi servono a tutto il nostro territorio, perché attraverso la valorizzazione dei nostri prodotti portiamo economia, ricchezza e lavoro. Dobbiamo far conoscere le nostre eccellenze: credo che non esista in Italia nessun’altra regione con questa varietà e qualità».

LA FESTA DEL 'MADE IN FRIULI' - Alla cerimonia d’apertura, introdotta dalla presentatrice ufficiale Martina Riva, sono saliti sul palco Pietro Fontanini, sindaco di Udine, Maurizio Franz, assessore comunale alle Attività produttive, Turismo e Grandi eventi, e Massimiliano Fedriga, presidente della Regione Fvg, affiancati da altri componenti della nuova amministrazione comunale e regionale e da tutti i protagonisti della kermesse. Tutti hanno voluto rimarcare la bontà dei prodotti 'made in Friuli', capaci di richiamare migliaia di persone non solo da tutta Italia ma anche dalle vicine Austria, Germania, Slovenia e Croazia. «Iniziamo oggi - ha detto il sindaco - quattro giorni di festa, ma soprattutto di promozione dei prodotti che qualificano questa nostra terra friulana. Abbiamo tante cose da far conoscere agli amici che vivono nelle altre regioni, ma anche a chi vive all’estero. Quest’anno abbiamo richiamato gli austriaci che sono venuti dalla Stiria con uno stand: la nostra è una terra di contatti, di amicizia, di confronto con i popoli».

C'ERA LA BRIGATA ALPINA JULIA - L’inaugurazione si è svolta sulle tradizionali note della Fanfara della Brigata Alpina Julia, a cui si è affiancata la sfilata del Gruppo Medievale Borgo Pracchiuso e di una coppia di danzerini del gruppo folkloristico 'Lis Stelutis di Udin' davanti a una piazza Libertà gremita di gente. «È per noi un particolare piacere quest’anno ospitare uno stand austriaco in via Aquileia, arteria cittadina che sarà grande elemento di novità di quest’anno: un grande messaggio, perché riteniamo sia importantissimo che tutte le manifestazioni di Udine si aprano e internazionalizzino, in una logica che guarda alla Mitteleuropa». Queste le parole dell'assessore comunale alle Attività produttive, Turismo, Maurizio Franz: «Ringraziamo i 150 espositori con le eccellenze della nostra regione e le Pro Loco, che da sempre sono protagoniste di questa manifestazione. Un benvenuto va dato agli amici di Sappada, che quest’anno, con un vero e proprio plebiscito, sono entrati nella regione Friuli Venezia Giulia e che saranno presenti a Friuli Doc con un gruppo folkloristico».
Per conoscere tutti i dettagli della festa e il programma è possibile scaricare la app oppure visitare il sito www.friuli-doc. In città, i visitatori potranno rivolgersi presso l’Infopoint in via Lionello oppure presso il centro di informazioni e accoglienza turistica PromoTurismoFvg di piazza Primo Maggio 7.