23 settembre 2019
Aggiornato 18:00
Chiusaforte

Torna la Coppa Europa sulle piste del Friuli Venezia Giulia

Mazzolini attacca: «Nella scorsa legislatura nemmeno una gara sui tracciati della regione. Ora le cose cambiano»

CHIUSAFORTE – Torna la Coppa Europa sulle piste del Friuli Venezia Giulia. L’annuncio è stato dato nel corso di una conferenza stampa svoltasi nella sede della Regione, a Udine, dal vicepresidente del Consiglio regionale, Stefano Mazzolini, e dall’assessore regionale al Turismo, Sergio Bini. Presenti anche i vertici di Us Camporosso (società organizzatrice delle gare) e della Fisi regionale e nazionale (Maurizio Dünnhofer e Enzo Sima). L’appuntamento da segnare sul calendario della prossima stagione invernale è quello con le ‘Fis Alpine Skiing European Cup Speed Finals 2019’, le finali di Coppa Europa che si terranno a Sella Nevea dall’11 al 17 marzo 2019. Una sorta di prova generale in vista del ritorno della Coppa del Mondo di sci in Fvg, che porterà oltre 120 atleti in Alto Friuli.

L'ATTACCO DI MAZZOLINI - «Per cinque anni il Fvg è scomparso dal circuito degli eventi internazionali di sci – afferma Mazzolini –. Grazie all’assessore Bini siamo riusciti a riportare in regione gare di livello, anche perché la Fis attendeva solo che qualcuno si facesse avanti. Siamo soddisfatti perché riconsegnamo il grande sci in Alto Friuli, e a Sella Nevea in particolare, valorizzando le sue piste, molto tecniche, e chiudendo al meglio la stagione invernale con un evento di sicuro richiamo. Il segnale che stiamo lanciando è chiaro – chiude Mazzolini – vogliamo far tornare il Fvg protagonista degli eventi invernali, e per questo puntiamo a ospitare, nei prossimi anni, una tappa di Coppa del Mondo». L’assessore Bini ha ringraziato innanzitutto l’Us Camporosso, società di lunga esperienza che si occuperà degli aspetti organizzativi, e poi lo stesso Mazzolini per l’azione svolta a favore del territorio montano. «La nostra montagna può tornare protagonista, ma accanto ai grandi eventi servono anche interventi di ammodernamento dei posti letto. Vogliamo migliorare su questo fronte per accogliere turisti di un certo livello». Bini è ottimista, visti anche i dati sull’affluenza nelle zone montane del Fvg, che nel 2018 hanno segnato un +10% rispetto all’anno precedente.

SARANNO COINVOLTI ANCHE I GIOVANI - Da parte dei rappresentanti della Fisi, Dünnhofer e Sima, sono arrivati i ringraziamenti nei confronti di Peter Gerdol (responsabile Coppa Europa) oltre all’indicazione di quanto le piste di Sella Nevea siano ‘appetibili’ per il loro tasso tecnico. E’ stato anche ribadito  come la settimana di Coppa Europa servirà come ‘laboratorio’ di formazione per i ragazzi dell’istituto sportivo Bachmann di Tarvisio.