21 marzo 2019
Aggiornato 17:30
al via lunedì 1° ottobre

Per le imprese due nuovi bandi per oltre 200 mila euro 

Due gli ambiti trattati: voucher digitali 4.0 e percorsi di alternanza scuola lavoro
Per le imprese due nuovi bandi per oltre 200 mila euro 
Per le imprese due nuovi bandi per oltre 200 mila euro 

UDINE - Due bandi di contributi per le micro, piccole e medie imprese sono stati approvati dalla giunta della Camera di Commercio di Udine, che ne avvia così la seconda edizione a partire da lunedì 1° ottobre: il bando voucher digitali 4.0, per sostenere la diffusione nel tessuto imprenditoriale delle tecnologie di Industria 4.0, e il bando alternanza, studiato per supportare percorsi di alternanza scuola lavoro. Entrambe le tematiche sono al centro dell’attività camerale, nuove funzioni esplicitate dalla riforma nazionale delle Camere di Commercio, e perciò la Camera di Udine vuole, con queste azioni, favorire al massimo la partecipazione delle imprese. Informazioni su entrambi i bandi, oltre che www.ud.camcom.it, possono essere richieste anche ai numeri 0432.273.539-560 o all’indirizzo mail nuovaimpresa@ud.camcom.it.

I VOUCHER DIGITALI - I voucher 'digitali' hanno un plafond di 160 mila euro e andranno a finanziare le spese sostenute dalle aziende per l’acquisizione di servizi di consulenza o di formazione (durata minima di 40 ore) relativi a una o più tecnologie tra quelle previste dal Bando. Dalle 9 di lunedì 1° ottobre ed entro il 5 novembre le imprese potranno presentare domanda, esclusivamente tramite posta elettronica certificata (Pec), in conformità alle prescrizioni normative, all’indirizzo contributi@ud.legalmail.camcom.it. Il bando prevede il finanziamento di un «Voucher A» di 5 mila euro a fronte di una spesa minima di 7.142.86 o un «Voucher B» di 10 mila euro a fronte di una spesa minima di 14.285,72. 

L'ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO - Il bando alternanza ammette a contributo invece percorsi di alternanza scuola lavoro (Asl), realizzati nelle imprese da studenti della scuola secondaria di secondo grado e dei centri di formazione professionale sulla base di convenzioni tra istituto scolastico e impresa ospitante. I percorsi dovranno essere realizzati nell’anno scolastico 2018-2019 e dovranno avere una durata minima di 40 ore. L’agevolazione prevede di riconoscere un contributo a fondo perduto a favore dell’impresa ospitante di 600 euro fino a 2 percorsi individuali di alternanza scuola-lavoro; di mille euro per 3 o 4 percorsi; di mille e 200 per 5 o più percorsi di alternanza attivati. Anche in questo caso le domande vanno inviate a partire dalle 9 di lunedì esclusivamente via Pec allo stesso indirizzo. Il bando alternanza resta aperto fino al 30 aprile del prossimo anno.